Latte, preoccupante aumento dei prezzi: cosa sta succedendo

Desta particolare preoccupazione l’aumento dei prezzi in generale e del latte in particolare. Ecco cosa sta succedendo.

In un contesto come quello attuale, segnato da un preoccupante aumento generale dei prezzi, desta particolare preoccupazione l’aumento dei costi anche per il latte. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

latte aumento prezzi
Foto © AdobeStock

L’ultimo periodo è stato segnato, e continua purtroppo a essere segnato, dall’impatto del Covid che ha delle ripercussioni negative sulle nostre vite, sia dal punto di vista delle relazioni sociali che economiche. Per un numero crescente di persone, infatti, riuscire a far fronte alle varie spese risulta purtroppo sempre più complicato.

Se tutto questo non bastasse, a partire dalle bollette di luce e gas fino ad arrivare all’aumento del costo della pasta, sono davvero tanti gli aumenti dei prezzi che continuano a destare particolare preoccupazione. Tra questi anche quello del latte, che non passa di certo inosservato. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Latte, preoccupante aumento dei prezzi: tutto quello che c’è da sapere

L’alimentazione ricopre indubbiamente un ruolo importante nella nostra vita, in quanto ci permette di attingere alle sostanze nutritive ed energetiche necessarie per il nostro benessere. Diversi, d’altronde, sono i prodotti disponibili sugli scaffali dei supermercati, come ad esempio il latte che si rivela essere tra i più apprezzati e consumati.

Per poter imbandire le nostre tavole con i vari alimenti, però, come risaputo, bisogna necessariamente sborsare del denaro. Un’operazione di per sé semplice, che per molti, però, risulta sempre più complicata. Questo in quanto, a causa del preoccupante aumento dei prezzi, sempre più persone non riescono a sostenere i vari costi.

Proprio in tale ambito, pertanto, non passa inosservato l’allarme lanciato da Assolatte sui prezzi, appunto, del latte in Italia. A quanto pare, purtroppo, i costi di produzione stanno salendo senza sosta, mettendo in questo modo in pericolo tutto il comparto a livello nazionale.

L’allarme lanciato da Assolatte

Come riportato sul Corriere della Sera, infatti, Paolo Zanetti, presidente di Assolatte, ha spiegato come: “Il latte alla stalla ha raggiunto valori che fino a pochi mesi fa nessuno avrebbe immaginato. Lo scorso anno, in queste settimane, la fornitura occasionale toccava a malapena i 39 centesimi e il latte alla stalla ne costava 38”.

Nell’arco di un anno, però, la situazione è cambiata, tanto che “Adesso la fornitura occasionale viaggia su valori superiori ai 65 centesimi e il latte alla stalla è arrivato a 55 centesimi”. Il latte a fornitura occasionale, ha inoltre spiegato sempre Zanetti,continua nella sua corsa e i contratti per l’autunno che porteranno il prezzo del latte alla stalla fino a 60 centesimi. E parliamo dei valori lombardi. In molte regioni del Sud il latte è molto più costoso”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Una situazione che non può passare di certo inosservata e per cui si richiede al più presto l’intervento attraverso misure ad hoc. Assolatte, ad esempio, ha proposto già tempo fa di azzerare l’Iva sui prodotti del settore. Non resta quindi che attendere e vedere se verranno applicate misure in tal senso, oppure se ci ritroveremo a dover fare i conti con l’ennesima batosta che andrà a pesare sulle nostre tasche.