Gratta e vinci, fa colazione e poi gratta il biglietto: “convinto di avere vinto 300 euro…”

Una storia incredibile, di quelle in cui il lieto fine ha un sapore indimenticabile. La sua vita cambia in pochi minuti.

Di questi tempi la vincita al gioco, praticato, si spera, sempre con moderazione è ciò che chiunque cittadino sogna. Gli ultimi mesi sono stati più che duri ed i prossimi non saranno certo migliori. Di questo passo eventuali affermazioni tra numeri e simboli vincenti potrebbero diventare l’unica speranza per milioni e milioni di cittadini ormai allo stremo.

Vincita doppia
Adobe

La crisi non si ferma, tempi ancora più bui, con molta probabilità attendono al varco gli italiani. La speranza dei cittadini, sempre più spesso è riposta nel gioco. Lotto, Superenalotto, Gratta e vinci. Ogni giorno, milioni e milioni di italiani, giocatori incalliti o meno tentano la fortuna andando a sfidare la sorte spesso accompagnati da dolci abitudini. La prima colazione, ad esempio. Storie che meritano, spesso, di essere raccontate.

Quello che è successo a Fabriano, ad esempio è la classica storia a lieto fine. Un giorno come gli altri per un giocatore qualunque, di quelli che quando possono accompagnano il rito della prima colazione concedendosi il brivido della giocata. Un Gratta e vinci acquistato dunque per l’occasione e pochi minuti dopo la sua vita ha preso una piega del tutto inaspettata. Storie che meritano di essere raccontate, si diceva, di quelle che lasciano il sorriso sulle labbra di chi la ascolta, o come in questo caso, le legge.

Il fortunato giocatore in questione, un cliente occasionale con molta probabilità, in quel di Fabriano, acquista un biglietto Gratta e vinci da 5 euro, pochi minuti dopo scopre di averne vinti ben 300mila. Non è chiaramente definibile, al momento l’identità del vincitore del premio in questione. Lo stesso titolare della ricevitoria vincente ha avanzato delle ipotesi, una persona del posto forse, ma nient’altro, o meglio niente che possa fornire un serio indizio.

Gratta e vinci, fa colazione e poi diventa ricco: la sua vita è cambiata in pochi minuti

Gratta e vinci Fabriano
Web

Simone Bertoccetti, titolare della Tabaccheria La Spina, di Fabriano, li dove il biglietto vincente è stato acquistato ha provato a tracciare un identikit del vincitore. Troppo poche le informazioni messe a disposizione per i più curiosi. Una persona del luogo con molta probabilità, non un cliente abituale. La fortuna insomma si è proprio accanita se cosi si può dire sul fortunato vincitore. 300mila euro e la sua vita di colpo è cambiata del tutto.

Il biglietto vincente faceva parte del concorso “Il Miliardario”, il numero fortunato è stato il 16, scoperto, grattato per meglio dire nella terza fila di numeri. “Un cliente occasionale – ha dichiarato Simone Bertoccetti –  che molto probabilmente ha fatto colazione nel Bar adiacente, ha comprato un solo biglietto e poi ha chiesto la conferma dell’importo appena vinto: 300mila euro”. Un volto non noto insomma, qualcuno di poco conosciuto almeno dal titolare della tabaccheria vincente.

Ricevuto conferma dell’importo vinto – ha proseguito il titolare della ricevitoria –  il fortunato ha lasciato la Tabaccheria, prima però abbiamo avuto la prontezza di fotografare il biglietto, perché è tra i primi ticket di questo importo ad essere stato venduto nella nostra attività. La cosa divertente – sorride – è che si aspettava di incassarlo subito, perché aveva capito che si trattasse di soli 300 euro. La dea bendata, invece, gli ha riservato ben altra vincita“.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Simone Bertocetti però spera di conoscere presto il fortunato vincitore e di condividere con lui la gioia di quell’indimenticabile momento: “Auguro al vincitore un futuro radioso e che questa vincita possa trasformarsi in tanta serenità la porta della nostra tabaccheria è sempre aperta e lo champagne è già in frigo, pronto ad essere stappato per fare un brindisi tutti assieme”. Una storia dal lieto fine più che marcato, qualcosa di davvero eccezionale.