Superbonus, Poste Italiane in versione supereroe: come salvare la propria casa

Poste Italiane può salvare il Superbonus e la ristrutturazione dell’immobile con l’acquisto dei crediti ad una condizione.

Salvare la ristrutturazione della propria abitazione permettendo a Poste Italiane di sbirciare nel conto corrente, è un compromesso accettabile?

Superbonus Poste
Adobe Stock

I problemi con il Superbonus sono nati parecchi mesi fa con l’interruzione della cessione del credito prima da parte di Poste Italiane poi delle banche. Le imprese si sono trovate senza soldi per iniziare o continuare i lavori, senza materiali né garanzie e molti cantieri sono stati smantellati creando il panico tra i contribuenti. Chi avrebbe pagato gli interventi già effettuati? Il periodo appena trascorso, dunque, si è rivelato particolarmente difficile soprattutto dopo la notizia che il Governo non avrebbe erogato altri fondi a supporto della misura. Poste Italiane, però, ha ripreso l’acquisto dei crediti dando nuova fiducia ai cittadini, alle imprese e ai liberi professionisti.

Superbonus e Poste Italiane, e cessione sia

Poste Italiane consente la cessione del credito a condizione che i titolari del credito abbiano assunto direttamente i relativi oneri. Sul portale dell’azienda è presente un simulatore per calcolare il prezzo di acquisto dei crediti d’imposta. Inoltre si possono leggere le modalità di fruizione dei crediti stessi. Non parliamo solo del Superbonus ma di tutti i crediti edilizi come il Bonus ristrutturazione, il Sismabonus ordinario e l’Ecobonus.

La procedura è molto semplice e veloce. Basterà accedere al portale ufficiale di Poste Italiane utilizzando le credenziali digitali oppure recarsi presso un Ufficio Postale e presentare una serie di documenti. Tra i più importanti citiamo la copia della ricevuta inoltrata dall’Agenzia delle Entrate inerente alla comunicazione di cessione del credito d’imposta e la copia di tutti i bonifici di pagamento delle spese effettuate in relazione al Superbonus o altro bonus edilizio. Aggiungiamo, poi, la documentazione a dimostrazione delle capacità patrimoniali e reddituali per sostenere il costo degli interventi. Non ultimi di importanza, la dichiarazione dei redditi e la copia del documento che testimoni il diritto di poter effettuare lavori sull’immobile in quanto proprietario oppure affittuario.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Nuove regole, come approfondire i dettagli?

Per conoscere le ultime regole introdotte da Poste Italiane – saranno le ultime? – in relazione al Superbonus e alla cessione del credito basterà accedere alla sezione di riferimento sul portale dell’azienda. La pagina contiene tutte le informazioni su chi può richiedere la cessione dei crediti, quali crediti si possono cedere, qual è il corrispettivo erogato a Poste Italiane. E ancora, quali sono i controlli che si subiranno, l’elenco dei documenti da presentare e le tempistiche. In merito a quest’ultimo punto possiamo indicare due mesi e mezzo aggiuntivi rispetto al tempo impiegato dall’Agenzia delle Entrate per svolgere ulteriori verifiche.