Inps, bonus 1000 euro in arrivo: chi ne ha diritto e come farne richiesta

Importanti novità in arrivo da parte dell’Inps pronto ad erogare un bonus da mille euro. Ecco chi ne ha diritto e come farne richiesta.

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale ha reso noto che a breve erogherà a determinati soggetti un bonus da mille euro. Ma chi ne ha diritto e come, ma soprattutto entro quando, è possibile farne richiesta? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

inps bonus
Foto © AdobeStock

Alimentazione, bollette di acqua, luce e gas, ma anche istruzione dei figli, regali ai nipoti e tanto altro ancora. Sono davvero innumerevoli le volte in cui ci ritroviamo a dover mettere mano al portafoglio per pagare i vari beni e servizi di nostro gradimento. Non sempre però, anche a causa della crisi economica in corso e l’aumento generale dei prezzi, si dispone del denaro necessario.

Proprio partendo da questo presupposto, quindi, è facile intuire come sia sempre importante sapere se si ha o meno diritto, ad esempio, a poter beneficiare di eventuali agevolazioni. In particolare interesserà sapere che Istituto Nazionale della Previdenza Sociale ha reso noto che a breve erogherà a determinati soggetti un bonus da mille euro. Ma chi ne ha diritto e come, ma soprattutto entro quando, è possibile farne richiesta? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Inps, bonus mille euro in arrivo: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto giungono importanti novità in arrivo da parte dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale che ha reso noto che a breve erogherà a determinati soggetti un bonus da mille euro. Ma chi ne ha diritto, come funziona e soprattutto come farne richiesta? Ebbene, in base a quanto si evince dalla circolare Inps numero 96 del 5 agosto 2022, si tratta del “bonus lavoratori fragili“.

Entrando nei dettagli, così come riportato sulla circolare Inps poc’anzi citata, nell’ambito delle tutele volte a fronteggiare le ripercussioni del Covid sulle nostre vite, hanno diritto a tale misura i cosiddetti lavoratori fragili che nel corso del 2021 hanno superato il periodo massimo indennizzabile a titolo di malattia. Quest’ultima, è bene ricordare, non viene sempre pagata.

L’indennità in questione, infatti, viene riconosciuta per un massimo di 180 giorni. Nel caso in cui si necessitino di più giorni, pertanto, non si ha diritto a nessun’altra erogazione. Dato che a causa del Covid molti lavoratori fragili si sono però ritrovati a doversi assentare dal posto di lavoro per un numero maggiore di giorni, ecco che è facile intuire il motivo per cui è stato deciso di introdurre a loro favore il bonus mille euro.

Bonus mille euro per lavoratori fragili: i requisiti

In particolare, tra i requisiti necessari per accedere a tale bonus, così come si evince sempre dalla Circolare dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, si annoverano i seguenti:

“a) essere stato nel corso del 2021 lavoratore dipendente del settore privato e avere avuto diritto, in tale periodo, alla tutela previdenziale della malattia a carico dell’INPS;

b) avere presentato nell’anno 2021 uno o più certificati di malattia afferenti al
comma 2 dell’articolo 26 del decreto – legge n. 18/2020, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 27/2020, in quanto lavoratore in possesso del riconoscimento dello stato di disabilità con connotazione di gravità (art. 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104) o di certificazione rilasciata dai competenti organi medico – legali, attestante una condizione di rischio derivante da immunodepressione o da esiti di patologie oncologiche o dallo svolgimento di relative terapie salvavita;

c) avere raggiunto nell’anno 2021 il periodo massimo indennizzabile di malattia disciplinato dalla specifica normativa applicabile al rapporto di lavoro in riferimento al quale viene presentata la domanda;

d) non avere reso nell’anno 2021 la prestazione lavorativa in modalità agile nei periodi per i quali il richiedente il bonus ha presentato certificati di malattia“.

Bonus ai lavoratori fragili una tantum: come farne richiesta e tempistiche

Una volta visto chi ha diritto a tale misura, interesserà sapere come e quando farne richiesta. Ebbene, a tal proposito è bene ricordare che i soggetti interessati e aventi diritto, dovranno presentare apposita domanda entro e non oltre il prossimo 30 novembre 2022.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

A tal fine non bisogna fare altro che accedere all’area personale sul sito dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale tramite le proprie credenziali Spid, Cie o Cns. In alternativa è possibile chiamare il numero verde oppure rivolgersi al patronato.