Cartelle esattoriali, pagarle a rate non è mai stato così semplice: ecco come fare

Pagare le cartelle esattoriali a rate non è mai stato così semplice. Ecco come fare domanda e beneficiare di tale agevolazione.

Richiedere la rateizzazione del pagamento delle cartelle esattoriali nel corso 2022 è possibile e non è mai stato così semplice. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

cartelle esattoriali rate
Foto © AdobeStock

La vita, come tutti ben sappiamo, è ricca di imprevisti. Può capitare a tutti, quindi, di ritrovarsi a dover fare i conti con situazioni poco piacevoli, che hanno delle ripercussioni negative sulle nostre esistenze in generale e sulle nostre tasche in particolare. Lo sanno bene le tante persone che non riescono purtroppo ad arrivare alla fine del mese e per cui riuscire a pagare i vari beni e servizi risulta sempre più complicato.

A peggiorare la situazione il timore di dover fare i conti con le conseguenze derivanti da possibili debiti pregressi con il Fisco. Proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere che richiedere la rateizzazione del pagamento delle cartelle esattoriali nel corso 2022 è possibile e non è mai stato così semplice. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Cartelle esattoriali, pagarle a rate non è mai stato così semplice: tutto quello che c’è da sapere

Qualche tempo fa abbiamo già avuto modo di soffermarci su alcuni  importanti cambiamenti per quanto riguarda il pagamento delle cartelle esattoriali. Sempre soffermandosi su queste ultime, inoltre, interesserà sapere che richiedere la relativa rateizzazione nel corso 2022 è possibile e non è mai stato così semplice. Ma come funziona e chi ne ha diritto?

Ebbene, a tal proposito bisogna sapere che grazie al decreto Aiuti è stata raddoppiata a 120 mila euro la soglia di debito per cui è possibile ottenere, automaticamente, una rateizzazione ordinaria fino a 72 rate. Ma non solo, sempre il decreto in questione ha anche reso definitiva la possibilità di compensare i crediti con i debiti a ruolo.

Cartelle esattoriali, pagarle a rate non è mai stato così semplice: occhio alla soglia

Entrando nei dettagli interesserà sapere che sul sito dell’Agenzia delle Entrate – Riscossione sono disponibili i moduli per poter richiedere, comodamente online, la rateizzazione fino a 120 mila euro. Sempre sul sito dell’ente, inoltre, viene spiegato che “La soglia di 120 mila euro è riferita ad ogni singola richiesta di rateizzazione“.

Ma non solo, “per i provvedimenti di accoglimento delle richieste di rateizzazione presentate dal 16 luglio 2022, la decadenza si concretizza al mancato pagamento di otto rate, anche non consecutive, invece delle cinque precedentemente previste. In caso di decadenza tali carichi non potranno essere nuovamente rateizzati“.

La decadenza dal beneficio della rateizzazione di uno o più carichi comunque, è bene sottolineare, non esclude la possibilità di chiedere in seguito la dilazione del pagamento di carichi diversi da quelli già decaduti.

Cartelle esattoriali, pagarle a rate non è mai stato così semplice: come farne richiesta

Come già detto, la richiesta di pagare a rate le cartelle esattoriali può essere fatta comodamente online. A tal fine non bisogna fare altro che accedere tramite Spid, Cie o Cns sul sito dell’Agenzia delle Entrate – Riscossione e cliccare su “Rateizza adesso”.

Una volta presentata apposita richiesta, quindi, il soggetto interessato riceverà in seguito un’apposita e-mail, con tanto di piano di pagamenti fino, appunto, a 72 rate. Il tutto senza dover allegare alcun tipo di documentazione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base