Cartelle esattoriali, cambiamenti in vista: c’è da tirare un sospiro di sollievo

Importanti cambiamenti in vista per quanto concerne il pagamento delle cartelle esattoriali. Ecco cosa c’è da aspettarsi.

Buone notizie in arrivo per coloro alle prese con alcuni debiti pregressi con il Fisco. Questo in quanto potrebbero a breve fare i conti con delle importanti novità. Ma di quali si tratta? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

cartelle esattoriali cambiamenti
Foto © AdobeStock

Ormai da oltre due anni, purtroppo, ci ritroviamo a dover fare i conti con tutta una serie di eventi negativi che hanno un impatto non indifferente sulle nostre tasche. In molti, purtroppo, registrano delle minori entrate e pertanto riuscire a fronteggiare le varie spese risulta sempre più complicato.

Se tutto questo non bastasse, a peggiorare la situazione ci si mette il rischio di dover fare i conti con le conseguenze derivanti da possibili debiti pregressi con il Fisco. Proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere che sono previsti importanti cambiamenti per quanto riguarda il pagamento delle cartelle esattoriali. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Cartelle esattoriali, importanti cambiamenti in vista: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere assieme come anche nel corso del 2022 sia possibile richiedere la rateizzazione del pagamento delle cartelle esattoriali. Sempre in tale ambito, inoltre, è bene sapere che giungono buone notizie per molti contribuenti che potranno fare i conti con delle importanti novità per quanto concerne proprio il pagamento delle cartelle esattoriali.

Ma cosa c’è da aspettarsi? Ebbene, in base alle ultime informazioni disponibili in merito sembra che ci sia già un’intesa tra governo e maggioranza per approvare un emendamento attraverso il quale far salire il limite delle cartelle esattoriali per cui è possibile chiedere il pagamento in dieci anni.

In particolare in commissione alla Camera sono pronti ad approvare un emendamento grazie al quale far salire da 60 mila euro  a 120 mila euro il limite delle cartelle per cui poter richiedere il pagamento in dieci anni, senza dover necessariamente “documentare la temporanea situazione di obiettiva difficoltà“.

Cartelle esattoriali, importanti cambiamenti in vista: nuova rottamazione?

Sempre in tale ambito, inoltre, si pensa di far salire da cinque a otto il numero di rate non pagate in seguito alle quali il piano di rateizzazione finirebbe per decadere, senza poter essere rinnovato.

Ma non solo, non si esclude nemmeno la possibilità di ricorrere a misure più radicali, come ad esempio quella di optare per una nuova rottamazione. Anche se su quest’ultimo punto, è bene sottolineare, vi sono ancora un po’ di perplessità.

Dei cambiamenti indubbiamente importanti, di cui però ancora non si ha certezza. Bisogna infatti attendere l’approvazione del relativo emendamento per poter permettere ai soggetti interessati di poter beneficiare di queste agevolazioni grazie alle quali poter risolvere la propria posizione debitoria con il Fisco.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base