Alla scoperta dei Buoni Fruttiferi: importo minimo, vantaggi e rendimenti

I Buoni Fruttiferi Postali sono strumenti di risparmio che consentono di guadagnare nel tempo. Scopriamo di più su una delle soluzioni preferite dei piccoli investitori.

Illustreremo le caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali soffermandoci sui vantaggi, i rendimenti e l’importo minimo da versare.

Buoni Fruttiferi
Adobe Stock

Gli italiani sentono la necessità di tutelare i risparmi con forme di investimento sicure e garantite. Tra i prodotti maggiormente scelti troviamo i Buoni Fruttiferi Postali. Non parliamo di soluzioni moderne ma di una opportunità che da decenni e decenni viene offerta ai cittadini con enorme successo. L’esigenza di mettere al sicuro i risparmi è particolarmente forte in questi mesi di inflazione crescente. Il potere d’acquisto dei soldi è messo a dura prova e la paura che il proprio denaro fermo sul conto corrente possa diminuire di valore spaventa i piccoli risparmiatori. Da qui la necessità di optare per un investimento privo di rischi affidandosi ad un’azienda seria come Poste Italiane.

Buoni Fruttiferi di Poste Italiane, i vantaggi dell’investimento

I Buoni Fruttiferi Postali sono uno strumento di risparmio emesso da Cassa Deposito e Prestiti per conto dello Stato. Poste Italiane distribuisce i Buoni che risultano vantaggiosi per la sicurezza di avere indietro il capitale. Inoltre, il titolare ha la possibilità di chiedere in qualsiasi momento il rimborso dei soldi senza spese aggiuntive. Non ci sono costi di apertura e le tipologie di Buono tra cui scegliere sono numerose. Alcuni prodotti offrono il tasso fisso, altri il tasso crescente e poi ci sono i Buoni per i minori che consentono di mettere da parte una somma importante per il futuro con un ottimo rendimento. In più, godono di una tassazione agevolata del 12,5% (contro il 26% di altri strumenti finanziari).

I rendimenti dei Buoni di Poste Italiane

I rendimenti proposti variano in base alla tipologia di Buono scelta. Il guadagno maggiore si otterrà con il prodotto dedicato ai minori che propone un tasso del 3,50%. Attualmente, poi, è interessante la proposta Premium a tre anni con tasso dell’1,50. Tra i classici citiamo, poi, il Buono 3×2 con rendimento dell’1,75%; il Buono 3×4 con rendimento del 2%; il Buono ordinario con rendimento dell’2%; il Buono 4×4 con rendimento del 3% e il Buono Risparmio Semplice a 4 anni con rendimento dell’1%.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Qual è l’importo minimo per investire

Davanti ad una notizia del genere si potrebbe rimanere a bocca aperta. L’investimento nei Buoni Fruttiferi Postali parte da soli 50 euro. Una piccola somma che permette a chiunque di iniziare a risparmiare vedendo crescere il denaro nel tempo. Progettando un piano di accumulo nel tempo si avrà la possibilità di mettere da parte soldi a sufficienza per realizzare un progetto a lungo termine, per regalarsi un sogno o assicurarsi un futuro economicamente più stabile. Chi desidera iniziare da cifre più alte deve sapere che i versamenti possono essere multipli di 50 euro.