Aree di servizio in autostrada, le insidie da non sottovalutare: potrebbero costare caro

Nelle aree di servizio in autostrada occorre prestare molta attenzione ai propri comportamenti. Non tutto è lecito.

All’interno delle aree di servizio ci sono delle regola da seguire per non rischiare di incorrere in pesanti sanzioni.

aree di servizio
Adobe Stock

Le aree di servizio in autostrada sono spesso una tappa obbligata per gli automobilisti in viaggio, i motociclisti, gli autotrasportatori. Quando si compiono lunghi tragitti è necessario fermarsi di tanto in tanto per sgranchirsi le gambe, fare rifornimento, bere un caffè o andare al bagno. In tanti usano la zona di sosta per schiacciare un pisolino o riposarsi riprendendo la concentrazione per le successive ore di viaggio. Tutti conoscono e usano, dunque, le aree di servizio ma non tutti sanno che ci sono precise regole da seguire. Se non dovessero essere rispettate si rischierebbero multe salate che rovinerebbero la trasferta.

Aree di servizio, cosa sapere per non sbagliare

Per non rischiare di prendere multe onerose occorre conoscere nei dettagli le aree di servizio e sapere cosa è possibile fare e cosa no. Le zone di sosta si differenziano per dimensioni e per i servizi offerti. La prima tipologia definita dal Codice della Strada nell’articolo 24 è quella tradizionale utilizzata da chi deve fare rifornimento o deve ristorarsi. La seconda tipologia, invece, è destinata unicamente al parcheggio e alla sosta.

L’area classica, dunque, permette sia di parcheggiare l’auto che di avvalersi di numerosi servizi. Si può andare al bagno – in autostrada non sempre è possibile evitando di commettere un’infrazione – comprare una bevanda o dei giornali, mangiare, e fare rifornimento. Inoltre si possono gettare rifiuti, usare telefoni pubblici e usufruire dei servizi di un’officina meccanica (se presente). In alcune aree di servizio sono presenti anche delle camere in cui alloggiare. Diverse le possibilità offerte dalla seconda tipologia inquadrata dal Codice della Strada. Si può unicamente parcheggiare l’auto e sostare, i pedoni devono camminare nel tratto a loro dedicato, si possono utilizzare i cassonetti dei rifiuti e, alle volte, è presente un’area picnic.

Le regole da rispettare per evitare sanzioni

Nelle aree di servizio, a differenza dell’autostrada, è possibile fare retromarcia, camminare e far passeggiare gli animali tenendoli al guinzaglio. È assolutamente vietato, invece, chiedere passaggi, trainare veicoli diversi dai rimorchi, campeggiare al di fuori delle specifiche aree, fare attività commerciali oppure di propaganda senza avere l’autorizzazione dell’ente proprietario dell’area di servizio. In quest’ultimo caso si rischia una multa di 1.600 euro.

Infine, è consentito lasciare l’auto in sosta solamente per un massimo di 24 ore a meno che non si tratti di un’area con alberghi o camere per il pernottamento.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base