L’avvocato gratis, e non è il gratuito patrocinio: tutti possono averlo

Una novità forse nemmeno tanto inattesa considerati i tempi che viviamo. Oggi più che mai una simile iniziativa è del tutto opportuna.

I tempi cambiano e con essi la percezione di ciò che ci circonda. A pensarci bene niente è più come prima. Niente che riguardi ciò che c’era prima è in qualche modo considerabile al giorno d’oggi. La rete e non solo quella ha praticamente cambiato ogni cosa. Fatto in modo che si concepisse una modalità dell’esistere completamente fuori da ogni logica passata. Il tutto semplicemente perchè prima, non si poteva realmente immaginare quello che avremmo visto.

INPS notizie servizio
Adobe Stock

Il futuro, quello che ci attende ed in parte quello che ci abbiamo resta qualcosa di semplicemente indecifrabile per certi versi. Ad oggi siamo arrivato ad un livello di copertura tecnologica in ogni aspetto della nostra vita poco immaginabile anche soltanto pochi anni fa. Strumenti sempre più autonomi, macchine, per cosi dire sempre più al servizio dell’uomo e non solo. Intelligenze artificiali ormai, siamo arrivati a quell’esatta codizione.

In questa fase insomma è la tecnologia a trainarci verso un futuro completamente diverso da quello che magari una decina di anni fa potevamo immaginare. Chiunque ha sentito parlare, al giorno d’oggi, almeno una volta di assistenti virtuali. Alexa contro Google nella infinita battaglia tra le migliori intelligenze in circolazione. Senza contare Siri, vera e propria pioniera forse, voce onnipresente dei prodotti a marchio Apple. Proprio questo tipo di tecnologia sta portandoci oggi in un contesto assolutamente inesplorato.

La sfida è tutta lì insomma, si gioca su quel versante, in quella direzione. Un progetto innovativo ha ormai preso il largo, parliamo di una nuova avventura nata grazie al supporto tecnico di Amazon. Questa dinamica è figlia del discorso che si faceva in precedenza. “La Legge è uguale per tutti” è il nome del programma in questione, di questa esperienza che di certo ad oggi rappresenta una vera e propria conquista, se cosi si può dire. Il futuro insomma.

La consulenza legale coi come non l’avete mai vista: la nuova frontiera è nel virtuale

Un avvocato digitale gratuito, questo è quanto di fatto è avvenuto grazie alla conclusione del progetto di cui si è fatto cenno in precedenza. La tecnologia in qualche modo sfruttata per l’occasione è quella definita dell’internet delle cose. Questo nuovo assistente virtuale che si occuperà di consigli e tutela legale sarà al fianco del cittadino che potrà dialogare tranquillamente con l’intelligenza artificiale per ogni tipo di consulenza richiedibile.

Il tutto fruibile attraverso Amazon Echo, cioè Alexa o Google Assistant. Tutte le informazioni che desideriamo nel campo delle leggi e della giurisprudenza. Notizie, informazioni, consulti e curiosità in formato chiaramente vocale. Le risposte arriveranno direttamente dal portale

Il vostro assistente vocale vi riassumerà la risposta già presente sul portale laleggepertutti.it, proponendo insomma una versione ancora più dinamica e rapida di conseguenza di quanto presente già sul web. Interagire direttamente con la pagina web in un certo senso, fare il modo che il tutto si trasformi in una vera e propria intelligenza artificiale, un vero e proprio assistente virtuale insomma per tutte le nostre consulenze.

Si possono fare domande, nell’approccio con l’assistente virtuale oppure ascoltare le ultime notizie del settore. La prassi prevede il download della Skill di “La Legge per Tutti”. Successivamente su  Amazon Echo bisogna avviarla dicendo: “Alexa apri La Legge per Tutti”. Alexa propone le categorie “Diritti” o “Famiglia”. Nel caso si voglia ascoltare quello specifico contento basterà specificare: “Alexa, leggi l’articolo numero 2” o “Alexa, leggi l’articolo…” seguito dal titolo stesso.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Possibile inoltre porre delle domande dirette all’avvocato virtuale. Come nell’esempio seguente: “Alexa, chiedi all’avvocato cos’è lo stato di famiglia» o «Alexa, chiedi all’avvocato cosa rischio utilizzando il pezzotto?” oppure  “Alexa, chiedi all’avvocato che succede se un cane morde qualcuno?”. Per oggi domanda posta Alexa proporrà tre contenuti, per ascoltarli basterà comunicare quale contenuto voler ascoltare direttamene ad Alexa attraverso il classico comando. Il futuro, insomma, anche nel campo legale è scandito dalla avanzata tecnologica, oggi, possiamo dirlo più che mai.