Multe per la stessa infrazione, quante volte bisogna pagare? Occhio alle novità

Quante volte bisogna pagare le multe nel caso in cui si commetta più volte la stessa infrazione con la propria auto? Ecco le ultime novità in merito.

Importanti novità in arrivo per quanto riguarda il Codice della Strada e in particolar modo per coloro che commettono la stessa infrazione più volte. Cosa cambia in presenza di multe seriali? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

multe auto seriali
Foto © AdobeStock

A partire dal lavoro, passando per la spesa settimanale fino ad arrivare alla scuola dei figli e alle varie esigenze della vita quotidiana, sono molte le volte in cui ci ritroviamo a dover prendere l’auto per raggiungere un posto di nostro interesse. Proprio in tale ambito è sempre bene ricordare come sia fondamentale stare molto attenti ogniqualvolta si guida, onde evitare di dover fare i conti con spiacevoli sorprese, come ad esempio le tanto odiate multe.

A tal proposito abbiamo già avuto modo di vedere assieme come sia importante prestare attenzione alle novità del Codice della strada in quanto vi sono alcuni errori che possono costare davvero molto caro. Sempre in tale ambito, inoltre, sono in molti a chiedersi quante volte bisogna pagare le multe nel caso in cui si commetta più volte la stessa infrazione con la propria auto? Ebbene, proprio in tale ambito giungono delle importanti novità. Entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Multe per la stessa infrazione, quante volte bisogna pagare? Ecco tutto quello che c’è da sapere

Come già detto giungono delle importanti novità in arrivo per quanto riguarda il Codice della Strada e in particolar modo per coloro che commettono la stessa infrazione più volte. Ma cosa cambia in presenza di multe seriali?

Ebbene, a tal proposito bisogna innanzitutto ricordare che a introdurre delle importanti novità è un emendamento approvato dal Senato al momento di conversione del decreto legge sulla sicurezza delle infrastrutture e dei trasporti, che a breve dovrebbe essere sottoposto all’esame finale della Camera.

In base a quanto previsto dall’emendamento in questione, quindi, in caso di violazione reiterata senza contestazione immediata, l’automobilista si vedrà contestare una sola infrazione. Questo sarà possibile in quanto nell’illecito amministrativo, oggetto della prima notifica, andranno a confluire anche quelli accertati nei 90 giorni antecedenti e non ancora notificati. In parole povere, quindi, le multe per la stessa infrazione si pagheranno una sola volta.

Multe per la stessa infrazione, quante volte bisogna pagare? Occhio ai veicoli immatricolati all’estero

In questi casi, come riportato sulle pagine de Il Sole 24 Ore, a patto che sia stato effettuato il pagamento delle spese di accertamento e notificazione relative a ciascuna violazione, nel caso in cui vi siano le condizioni per il pagamento in misura ridotta ai sensi dell’articolo 202: “si applica la sanzione del pagamento di una somma pari al triplo del minimo edittale previsto per la disposizione violata, se più favorevole”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Cosa succede, invece, per i veicoli immatricolati all’estero? Ebbene, in questo caso la riscossione coattiva potrà essere effettuata nei cinque anni successivi nei confronti di chi è stato beccato alla guida del mezzo. Si resta comunque in attesa di un provvedimento del ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili con il ministero dell’Interno, per ottenere maggior informazioni in merito.