Lavoro, in arrivo bonus 550 euro per molti ma non per tutti: chi ne ha diritto

Buone notizie per molti lavoratori che potranno a breve richiedere e ottenere un bonus da 550 euro. Ecco chi ne ha diritto.

Importanti novità in arrivo per una determinata categoria di lavoratori che a breve potrà beneficiare di un bonus da 550 euro una tantum. Ma chi ne ha diritto e come funziona? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

bonus 550 euro
Foto © AdobeStock

L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro, la sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione“. Sono queste le parole dell’articolo Uno della Costituzione del nostro Paese, a chiara dimostrazione di come l’attività lavorativa ricopra, indubbiamente, un ruolo importante nella vita di tutti noi in particolare e dell’economia di un Paese in generale. Non sempre, però, trovare un impiego risulta semplice.

Se tutto questo non bastasse, anche una volta trovato si rischia spesso di dover fare i conti con stipendi particolarmente bassi. Proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere che giungono buone notizie per questa categoria di lavoratori, che potranno a breve richiedere e ottenere un bonus da 550 euro una tantum. Ma chi ne ha diritto e come funziona? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Lavoro, in arrivo bonus 550 euro per molti ma non per tutti: tutto quello che c’è da sapere

Come noto e giusto che sia, per ogni ora trascorsa a lavorare viene riconosciuto un corrispettivo di carattere economico, volto a compensare quanto svolto. Le cose, però, non vanno sempre come sperato e a volte si finisce per dover fare i conti con delle situazioni che possono essere considerate come una forma di schiavitù legalizzata. Ovvero compensi miseri a fronte di tantissime ore di lavoro.

Anche quando non si tratta di una forma di schiavitù legalizzata, si rischia comunque, spesso, di dover fare i conti con importi non particolarmente alti o addirittura con periodi di inattività. Proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere che giungono buone notizie per questa categoria di lavoratori, che potranno a breve richiedere e ottenere un bonus da 550 euro. Ma chi ne ha diritto e come funziona?

Ebbene, ad aver diritto a tale misura da oltre 500 euro sono i dipendenti, titolari nel 2021 di un contratto part – time di tipo ciclico verticale. Ovvero un contratto di lavoro a tempo parziale, che vede il dipendente lavorare soltanto in certi periodi dell’anno mentre in altri no. Ma non solo, i soggetti interessati devono aver accumulato periodi non interamente lavorati che vanno da un minimo di 7 fino a un massimo di 20 settimane.

Lavoro, in arrivo bonus 550 euro per molti ma non per tutti: occhio ai requisiti

Non bisogna poi essere titolari di altri rapporti di lavoro e non si devono percepire assegni di trattamento pensionistico o Naspi. Se in possesso dei requisiti richiesti, quindi, sarà possibile inoltrare apposita domanda all’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per tale misura, è bene ricordare, sono stati stanziati 30 milioni di euro. Non sono ancora disponibili, invece, informazioni certe in merito alle modalità di invio della richiesta e tempistiche. Non resta quindi che attendere ulteriori comunicazioni in merito da parte dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Questo in modo tale da poter sapere cosa fare per beneficiare di questo importante contributo economico.