Lavoro, attenzione, di quanto e a chi aumenteranno gli stipendi da luglio a dicembre 2022

Di quanto e a chi aumenteranno gli stipendi da luglio a dicembre 2022 grazie al decreto Aiuti? Ecco la verità che non ti aspetti.

Buone notizie per molti lavoratori che grazie al Decreto Aiuti potrebbero beneficiare di importanti aumenti in busta paga da luglio a dicembre 2022. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo assieme chi ne ha diritto e tutto quello che c’è da sapere in merito.

aumento stipendi dicembre
Foto © AdobeStock

In un periodo storico difficile come quello attuale, caratterizzato da un preoccupante aumento generale dei prezzi, sono sempre più, purtroppo, le persone alle prese con delle serie difficoltà economiche, tanto da non riuscire ad arrivare alla fine del mese. Proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere che a breve in molti potrebbero beneficiare di importanti aumenti in busta paga.

Nonostante la fine del governo Draghi, infatti, l’esecutivo dimissionario continuerà a lavorare fino alle prossime elezioni. Proprio in questo lasso di tempo dovremmo quindi fare i conti con le novità che verranno introdotte con il decreto Aiuti, tra cui, appunto, aumenti in busta paga da luglio a dicembre 2022. Ma chi ne ha diritto? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Lavoro, di quanto e a chi aumenteranno gli stipendi da luglio a dicembre 2022: tutto quello che c’è da sapere

Nonostante le dimissioni del presidente del Consiglio, il governo resterà comunque in carica fino a nuove elezioni solamente per lo svolgimento degli affari correnti. Proprio in questo lasso di tempo, come già detto, dovremmo pertanto ritrovarci a dover fare i conti con le novità che verranno introdotte con il decreto Aiuti, tra cui, appunto, aumenti in busta paga da luglio a dicembre 2022.

Ma chi ne ha diritto e a quanto ammonteranno? Ebbene, in base alle ultime notizie in merito, gli aumenti degli stipendi da luglio a dicembre 2022 potrebbero essere di importo uguale per tutti i lavoratori, nel caso in cui con il Decreto Aiuti venisse approvato il bonus 200 euro fino alla fine dell’anno in corso.

Una misura, quest’ultima, che anziché essere una tantum potrebbe quindi essere erogata anche nel corso dei prossimi mesi, sempre a favore delle persone con reddito annuo inferiore a 35 mila euro. Non si esclude, comunque, la possibilità che in realtà si decida di erogare un bonus sempre per coloro con redditi fino a 35 mila euro, ma con importi differenti e soprattutto decrescenti all’aumentare del reddito dei soggetti interessi.

Entrando nei dettagli tali importi potrebbero ad esempio essere pari a 100 euro per chi raggiunge i 35 mila euro all’anno di reddito. Tale importo aumenterebbe a 200 euro per coloro che percepiscono redditi più bassi rispetto, appunto, alla soglia pari a 35 mila euro.

Lavoro, di quanto e a chi aumenteranno gli stipendi da luglio a dicembre 2022: ipotesi taglio cuneo fiscale

Non si esclude, inoltre, ancora la possibilità di introdurre il taglio del cuneo fiscale. Ovvero un taglio degli oneri contributivi che pesano su aziende e lavoratori che consentirebbe di beneficiare nel breve periodo di un importo netto in busta paga più alto, con aumenti che oscillerebbero tra 70 e 100 euro.

Al momento comunque, è bene sottolineare, si tratta solo di ipotesi e ancora nulla è dato per scontato. Non resta quindi che attendere le prossime decisioni del governo dimissionario in tale ambito. Il tutto per permettere alle famiglie di ottenere un importo più alto in busta paga da luglio a dicembre 2022.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base