Reddito di cittadinanza: vietato comprare Gratta e vinci, le nuove disposizioni

Le regole vigenti sulle spese da effettuare con il Reddito di Cittadinanza sono valide anche per il Bonus 200 euro?

Nel mese di luglio la ricarica del Reddito di Cittadinanza sarà aumentata del Bonus 200 euro erogato dal Governo Draghi per combattere il caro vita.

reddito di cittadinanza
Adobe Stock

Luglio è il mese dell’erogazione del Bonus da 200 euro una tantum per pensionati, lavoratori dipendenti e percettori del Reddito di Cittadinanza. Sono le prime categorie a beneficiare della prestazione mentre le altre dovranno attendere fino ad agosto. Mentre è al vaglio del Governo dimissionario l’ipotesi di prorogare la misura fino a dicembre per garantire maggiori entrate ai cittadini, i titolari dell’RdC si chiedono come spendere i soldi del Bonus. Il dubbio è se i 200 euro sottostanno alle regole che disciplinano l’utilizzo della ricarica oppure se si possono spendere per effettuare qualsiasi acquisto, anche quello dei Gratta e Vinci.

Reddito di Cittadinanza e Bonus 200 euro, le direttive sono le stesse

Pochi giorni fa circolava la notizia che i 200 euro del Bonus una tantum si potessero prelevare per intero e spendere per qualsiasi acquisto. I percettori del Reddito di Cittadinanza già sognavano di poter utilizzare parte della cifra per dedicarsi a quegli acquisti vietati dalla misura. Gratta e vinci, giochi che prevedono vincite in denaro, noleggio o leasing di navi e imbarcazioni da diporto, materiale pornografico, armi, articoli di gioielleria, articoli di pellicceria, trasferimento di denaro, servizi finanziari e assicurativi e acquisti nelle Gallerie d’Arte sono tutti articoli inseriti nella lista delle spese che non si possono sostenere con il Reddito di Cittadinanza.

Brutte notizie, le stesse direttive valgono anche per i 200 euro del Bonus una tantum. Niente Gratta e Vinci, dunque, ma sì al pagamento delle utenze domestiche o altri servizi – come la mensa – presso un Ufficio Postale o un esercizio commerciale abilitato (tabaccai, bar, supermercati). L’iniziale speranza di poter spendere il Bonus per qualsiasi spesa è stata delusa.

Come spendere i 200 euro del Bonus

Non rimane altro da fare che conoscere gli articoli acquistabili con il Bonus 200 euro. La lista è piuttosto ampia e include genere alimentari, cellulari, mobili, farmaci, libri, prodotti per l’igiene, materiale scolastico, birra e vino, elettrodomestici, biglietti per il cinema, corsi di formazione, abbonamenti ai mezzi pubblici, vacanze e carburante.

Un risparmio garantito, dunque, per i percettori di RdC che hanno ricevuto il Bonus da 200 euro. Il riferimento è ai cittadini che non hanno altre persone nello stesso nucleo familiare beneficiarie della misura. Dell’erogazione se ne è occupata l’INPS e dovrebbe essere arrivata con la ricarica del 27 luglio.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base