Fondi del caffè, perché li stanno usando tutti: rimarrete sorpresi

Mai buttare i fondi del caffè, ci sono tanti modi per utilizzarli e risolvere situazioni che farebbero spendere molti soldi.

I fondi del caffè sono una risorsa preziosa se si conoscono i trucchetti per sfruttarli al meglio. Vediamo quali sono.

fondi del caffè
Adobe Stock

In ogni casa italiana si beve almeno un caffè al giorno. Oltre a gustare la bevanda a colazione oppure a fine pasto occorre sapere che con i fondi del caffè è possibile risolvere tanti piccoli problemini a alcune grandi preoccupazioni. I vecchi rimedi della nonna, penseranno in molti restando scettici davanti alle potenzialità del prodotto. Provare non costa nulla mentre avere la conferma dell’efficacia dei fondi consentirà di risparmiare soldi. Vediamo, dunque, quali sono alcuni trucchetti da provare in casa utilizzando i fondi del caffè.

Fondi del caffè, i molteplici impieghi da conoscere

I fondi di caffè sono i chicchi macinati che rimangono dopo aver preparato la bevande. Dato che si parla di rifiuti organici è bene sapere che possono essere utilizzati in diversi modi. Mai buttarli, dunque, ma recuperarli dopo ogni tazzina di caffè sorseggiata. Si possono usare, ad esempio, in aggiunta alla terra delle piante e dell’orto. La presenza di calcio, potassio, azoto, magnesio e altri minerali funge da consumo e aiuterà fiori, frutta e verdura a crescere più rigogliose.

I fondi si possono mettere, poi, in un bicchiere da lasciare dentro il frigorifero per ridurre i cattivi odori che possono formarsi. L’odore dei chicchi macinati prenderà il sopravvento e aprire lo sportello risulterà sempre piacevole. L’importante è cambiare il contenitore ogni dieci giorni circa. Altro impiego è l’utilizzo al posto del sapone per sgrassare le mani o e togliere la terra dalle unghie.

Il vero risparmio nasce da questo utilizzo

Il fondo del caffè può essere usato per sturare lo scarico della doccia o del lavandino ed eliminarvi i cattivi odori. Si potrà evitare, così, di spendere soldi per l’acquisto di prodotti chimici che inquinano e risultano mal odoranti. La procedura prevede che dopo aver accumulato i fondi ridotti in polvere si gettino sullo scarico da liberare. Poi occorrerà gettare dell’acqua calda. La doppia azione agirà velocemente e se ripetuta spesso nel tempo permetterà di non dover contattare l’idraulico per sturare la doccia o il lavandino.

Un’avvertenza importate, la tecnica dei fondi del caffè deve essere utilizzata preventivamente e non in presenza di un ingorgo importante. La caratteristica di poter raccogliere il grasso, infatti, potrebbe aumentare l’otturazione già abbondantemente presente.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base