Fare il bucato e risparmiare soldi: il trucco che pochissime persone conoscono

Fare il bucato seguendo precise indicazioni fa risparmiare soldi in bolletta. Scopriamo il semplice trucco da mettere in atto per salvare il portafoglio.

Basta accumulare panni su panni per il timore di fare la lavatrice e aumentare i consumi. Un banale trucco permetterà di non ricevere batoste in bolletta.

fare il bucato
Adobe Stock

Risparmio è la parola d’ordine contro l’inflazione ma non è semplice realizzare l’intento. I costi sono talmente onerosi e le spese così tante che riuscire a proteggere i propri soldi è difficile. Il Governo dimissionario è pronto ad erogare nuove misure per aiutare i cittadini. Il Decreto Aiuti Bis dovrebbe arrivare già la prossima settimana ma ogni famiglia deve anche agire autonomamente per ridurre consumi e costi. Esistono, infatti, pratici trucchi da mettere in pratica quando si fa la spesa alimentare, quando si fa il pieno alle pompe di benzina oppure in casa per ridurre i consumi di luce e gas. A tal proposito è importante conoscere un metodo di risparmio che permetterà di ammortizzare i costi in bolletta. Il trucco riguarda il bucato e, nello specifico, le ore e i giorni in cui si decide di far partire la lavatrice.

Fare il bucato e risparmiare, ecco cosa sapere

Ogni fornitore di energia elettrica indica tre diverse fasce orarie con prezzi differenti. La Fascia F1 va dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 19. Questa è la fascia più cara per i contribuenti in cui sarebbe meglio evitare di fare il bucato per non consumare in modo eccessivo. La Fascia F2, poi, si estende sempre dal lunedì al venerdì ma dalle ore 7.00 alle 8.00 e dalle ore 19.00 alle 23.00. I prezzi, in questa fascia, sono più convenienti.

La fascia migliore, però, è la numero 3 che va dal lunedì al sabato, dalle ore 23 alle ore 7.00 e la domenica tutto il giorno (così come durante i festivi). I costi sono notevolmente inferiori in queste fasce orarie e in questi giorni per un risparmio assicurato.

Il vero trucco del risparmio

Avere dei giorni e degli orari precisi da rispettare per risparmiare non è semplice. Gli impegni della giornata, il numero dei componenti della famiglia, la tipologia di lavoro e lo sport praticato incidono sulla quantità di panni da lavare e sul numero di lavatrici da avviare in una settimana.

I nuclei più numerosi possono fare il bucato anche tutti i giorni e non hanno la possibilità di attendere la domenica oppure il sabato per lavare i vestiti. Non è pratico, poi, dover alzarsi presto per caricare la lavatrice oppure aspettare la sera per usufruire di una fascia più conveniente. Può essere utile avere un elettrodomestico che consente di impostare l’orario di inizio del programma in modo tale da fare partire il lavaggio in autonomia. In alternativa è possibile stipulare un contratto con un fornitore di energia che propone una soluzione monoraria ossia un costo uguale indipendentemente dall’orario o dal giorno. Chi è in casa solo al sera, invece, potrebbe optare per un piano biorario con la suddivisione di due sole fasce.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base