ISEE basso, l’aiuto viene dall’INPS e vale 480 euro: chi scarterà il regalo

I cittadini con ISEE basso possono inoltrare domanda per ricevere un aiuto economico dall’INPS pari a 480 euro. Chi sono i beneficiari e come avanzare richiesta.

Per arginare le difficoltà economiche di tanti cittadini arriveranno 480 euro erogati dall’INPS a chi ha un ISEE basso.

ISEE basso
Adobe Stock

In un anno l’inflazione è cresciuta di circa 7 punti percentuali rappresentando un enorme ostacolo per i cittadini. I prezzi elevati in ogni settore comportano spese eccessive e, spesso, al di sopra delle reali possibilità di alcune famiglie. È risaputo che in Italia la questione degli stipendi bassi è rilevante. Lo è sempre stata ma diventa ancora più importante in un periodo in cui l’inflazione avanza galoppante. Come si può arrivare a fine mese se il costo della vita continua a salire mentre le retribuzioni rimangono le stesse? Il poco denaro che si ha, poi, perde potere d’acquisto tant’è che chi ha della liquidità accumulata sta pensando di investire piuttosto perdere i soldi. I cittadini che appartengono alla fascia economicamente più fragile, poi, vivono una situazione ancora più allarmante. L’INPS riconosce queste difficoltà e si impegna ad erogare un aiuto economico.

ISEE basso, come richiedere l’aiuto dell’INPS

I cittadini con ISEE basso possono ricorrere a vari aiuti statali, comunali e dell’INPS. Tra le misure più richieste ricordiamo il Reddito di Cittadinanza e i buoni per la spesa concessi dal Comune tramite bandi e finanziati dallo Stato. In più, c’è la carta acquisti dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale che garantisce un’entrata di 480 euro.

La card in questione assomiglia a quella dell’RdC e viene caricata ogni due mesi con 80 euro (40 euro al mese). I soldi possono essere spesi per gli acquisti dei beni di prima necessità nei negozi convenzionati oppure per pagare le bollette di luce e gas. In più, i titolari della carda possono usufruire di uno sconto del 5% in farmacia e nei negozi aderenti all’iniziativa. La domanda può essere inoltrata recandosi presso un Ufficio Postale dopo aver scaricato gli appositi moduli dal portale di Poste Italiane. Nel modulo domanda si auto-dichiarerà di soddisfare i requisiti di accesso alla misura.

I requisiti per ottenere la carta acquisti INPS

La carta acquisti può essere richiesta dai cittadini over 65 e dalle famiglie con bambini di età inferiore a tre anni. Tra i requisiti citiamo la cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’UE, la familiarità con un cittadino italiano o comunitario, il possesso del permesso di soggiorno se straniero. Il richiedente deve essere, poi, iscritto all’Anagrafe Comunale e avere un ISEE inferiore a 7.120,39 euro per l’anno 2022.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

È richiesta, poi, la titolarità di una sola utenza domestica, il possesso di massimo due veicoli e un immobile ad uso abitativo, la titolarità di un patrimonio mobiliare inferiore a 15 mila euro.