I ladri d’auto sfruttano la tecnologia per rubare sempre più veicoli: come tutelarsi dal furto

I ladri d’auto hanno perfezionato la tecnica per rubare i veicoli che si accendono senza chiave. Vediamo come tutelarsi da questa nuova tipologia di furto.

L’elettronica diventa lo strumento con cui i ladri riescono a rubare le nuove auto che non hanno bisogno delle chiavi per avviarsi.

ladri d'auto
Adobe Stock

Le auto del 2022 sono altamente tecnologiche. Le innovazioni apportate negli ultimi anni rendono i veicoli digitali e “intelligenti” ma ciò non significa che siano a prova di furto. Così come le macchine si sono evolute, anche i ladri d’auto hanno fatto i compiti a casa. Riescono, così, a sfruttare la caratteristica più amata dagli automobilisti come arma per mettere in atto il furto. Il riferimento è all’elettronica, cuore pulsante dei moderni veicoli che gestisce vari sistemi integrati. La sua utilità e praticità è indiscussa ma, purtroppo, può diventare un’arma a doppio taglio. Dal punto di vista della sicurezza, infatti, presenta delle criticità che possono essere sfruttate dai malintenzionati per raggiungere i loro biechi scopi.

I ladri d’auto e i nuovi sistemi per rubare i veicoli

I modelli di auto che si avviano senza chiavi sono tra i più vulnerabili. È sufficiente, infatti, uno scanner di frequenze per individuare il codice di accesso delle chiavi elettroniche da trasmettere, poi, ad un ripetitore in grado di aprire l’auto velocemente. Lo scanner dal costo di poche decine d’euro permetterà, dunque, di rubare il veicolo da migliaia d’euro in pochi minuti.

La facilità con cui i ladri d’auto possono sfruttare la tecnologie per realizzare il furto ha spinto le case automobilistiche a effettuare alcune verifiche sulla sicurezza. I test hanno riportano dei risultati sconcertanti. Bastano tra i 5 e i 60 secondi per aprire una serratura elettronica. Su 35 vetture oggetto di indagine, inoltre, 19 sono state aperte con facilità e 18 anche messe in moto. Le falle non finiscono qui. Se la sicurezza giunge dalle app scaricate sugli smartphone i rischi sono ancora maggiori. Hackerare il profilo è un gioco da ragazzi per i cyber criminali che riusciranno a rubare l’auto senza danni in pochi secondi.

Come tutelarsi dal furto

Per cercare di limitare i rischi di un furto occorre tenere le chiavi elettroniche lontane da finestre e porte in modo tale da rendere maggiore la distanza dai ladri ed aumentare le difficoltà di reperimento dei codici. È consigliabile riporle in cassette di metallo oppure in sacchetti speciali capaci di isolare le chiavi facilmente reperibili online

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Rimedi più “antichi” ma sempre efficaci sono il bloccasterzo e le catene con lucchetto poste intorno al volante. Soluzioni esteticamente non belle ma che faranno desistere i ladri dal loro intento.