Bonus 200 euro, occhio alla batosta: cosa sta succedendo dopo l’addio di Draghi

Brutte notizie per molte persone in attesa del bonus 200 euro: arriva ufficialmente l’addio. Ecco cosa sta succedendo.

È ormai ufficiale l’addio al bonus 200 euro una tantum introdotto dal governo a guida Draghi, ma per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

bonus 200 euro addio
Foto © AdobeStock

Il lavoro nobilita l’uomo, consentendo di ottenere i soldi di cui tutti quanti necessitiamo per riuscire a pagare i vari beni e servizi di nostro interesse. Non sempre, però, le cose vanno come sperato, con sempre più famiglie che, complice l‘aumento generale dei prezzi con rincari del 43%, riscontrano delle enormi difficoltà nel riuscire ad arrivare alla fine del mese.

Non crea stupore, quindi, il fatto che siano in molti ad attendere con impazienza il pagamento del tanto atteso bonus 200 euro una tantum. Proprio in tale ambito, però, giungono brutte notizie. È ufficiale, infatti, l’addio a tale misura. Ma cosa sta succedendo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Bonus 200 euro, arriva l’addio: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto giungono brutte notizie per quanto riguarda il bonus 200 euro una tantum introdotto dall’esecutivo a guida Draghi. È ufficiale, infatti, l’addio a tale misura, ma per quale motivo? Ebbene, questo non è altro che una delle conseguenze della fine del governo Draghi.

In seguito alle dimissioni del presidente del Consiglio, infatti, il governo resterà in carica fino a nuove elezioni solamente per lo svolgimento degli affari correnti. Ne consegue, quindi, che difficilmente verrà deciso di prorogare tale misura per ulteriori mensilità.

I soggetti aventi diritto, pertanto, potranno beneficiare del bonus 200 euro solo una volta. Non vi sono rischi, invece, per la misura già approvata, con i datori di lavoro che stanno già provvedendo ad effettuare i relativi pagamenti.

Ma non solo, l’esecutivo dimissionario provvederà sicuramente nel corso delle prossime settimana ad approvare il decreto attuativo con le modalità di accesso al bonus a favore dei lavoratori autonomi titolari di Partita Iva.  Dopo il pagamento di tale mensilità, però, sia i lavoratori dipendenti, che autonomi e pensionati dovranno dire addio al bonus 200 euro che non verrà, pertanto, riconfermato.

Impostazioni privacy