Conti deposito, Btp o buoni fruttiferi: ecco quanto si guadagna investendo da 2 a 10 mila euro

Quanto si guadagna investendo da 2 a 10 mila euro in conti deposito, Btp o buoni fruttiferi? Ecco le cifre che non ti aspetti.

Sono in molti a chiedersi quanto è possibile guadagnare investendo da 2 a 10 mila euro in conti deposito, Btp o buoni fruttiferi. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

investire euro
Foto © AdobeStock

Alimentazione, prodotti per la pulizia della casa, abbigliamento, istruzione, bollette e chi più ne ha più ne metta. Sono innumerevoli le volte in cui ci ritroviamo a dover sborsare del denaro e per questo motivo non stupisce che in molti siano alla ricerca di soluzioni alternative grazie alle quali poter guadagnare qualche euro in più.

A tal proposito, ad esempio, abbiamo già visto che tenere i propri soldi fermi sul conto corrente può rivelarsi spesso controproducente per via dei costi e dei rischi derivanti. Proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere quanto è possibile guadagnare investendo da 2 a 10 mila euro in conti deposito, Btp o buoni fruttiferi. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Conti deposito, Btp o buoni fruttiferi, quanto si guadagna investendo da 2 a 10 mila euro: cosa c’è da sapere

Come già detto sono in molti a chiedersi quanto sia possibile guadagnare investendo da 2 a 10 mila euro in conti deposito, Btp o buoni fruttiferi. Ovviamente, come è possibile immaginare, non è possibile fornire una risposta univoca, in quanto i guadagni risulteranno differenti da uno strumento all’altro.

Entrando nei dettagli, ad esempio, interesserà sapere che i conti deposito garantiscono un rendimento sulle somme depositate. Quest’ultime, ricordiamo, sono nella maggior parte dei casi vincolate per un minimo di 90 giorni fino ad un massimo di 48 mesi.

Diverse le proposte al momento disponibili, come ad esempio quella di un istituto di credito che propone un tasso lordo dello 0,60% e un tasso netto allo 0,44% per chi vincola il proprio denaro per almeno 6 mesi.

Nel caso in cui si vincoli il denaro per 24 mesi, invece, il tasso lordo è dell’1,40%, mentre quello netto dell’1,04%. Ne consegue che investendo 2 mila euro il rendimento netto oscillerà da 8,80 euro a 20,80 euro. Investendo 10 mila euro, invece, oscillerà da 102 euro a 104 euro.

Conti deposito, Btp o buoni fruttiferi, quanto si guadagna investendo da 2 a 10 mila euro: alcuni esempi pratici

Dopo aver visto i conti deposito, volgiamo la nostra attenzione sui Btp. Ebbene, in quest’ultimo caso i rendimenti sono più alti. A tal proposito, prendendo come riferimento le ultime quattro emissioni del Ministero dell’Economia, interesserà sapere che investendo 2 mila euro è possibile ottenere un rendimento lordo che varia da 24 euro a 77 euro.

Nel caso in cui, invece, si investa 10 mila euro, allora il rendimento lordo varia da 44 euro a 385 euro. Per finire ci soffermiamo sui rendimenti dei buoni fruttiferi postali. A proposito di quest’ultimi è bene sapere che per quello ordinario il rendimento annuo lordo a scadenza è passato dallo 0,50% al 2%.

Questo, quindi, vuol dire che investendo 2 mila euro è possibile ottenere un rendimento lordo pari a 40 euro. Nel caso in cui, invece, si investa 10 mila euro, allora il rendimento lordo è pari a 200 euro.