Pressione alta, chi ne soffre deve assolutamente evitare questo tipo di pesce: il perché

Attenzione, chi soffre di pressione alta non deve mangiare questo tipo di pesce. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Le persone che soffrono di pressione alta devono prestare particolare attenzione a questo tipo di pesce in quanto in alcuni casi si rischia di dover fare i conti con delle spiacevoli conseguenze. Ecco di quale si tratta.

pesce sconsigliato ipertesi
ansa

La salute è la più importante risorsa a nostra disposizione. Per questo motivo è fondamentale prestare sempre molta attenzione a tutto ciò che facciamo, onde evitare di dover fare i conti con spiacevoli conseguenze. In particolare il consiglio è quello di non abbassare mai la guardia e soprattutto stare molto attenti a ciò che si mangia.

Questo in quanto in alcuni casi si rischia di dover fare i conti con spiacevoli conseguenze. Lo sanno bene le persone che soffrono di pressione alta che non devono mangiare questo tipo di pesce. Ma di quale si tratta e per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Pressione alta, chi ne soffre non deve mangiare questo tipo di pesce: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere assieme come in base a quanto emerso da un recente studio, chi soffre di pressione alta non deve usare questo farmaco. Sempre in tale ambito, inoltre, interesserà sapere che al fine di controllare la pressione sanguigna si rivela opportuno prestare molta attenzione anche al proprio regime alimentare.

Entrando nei dettagli, infatti, bisogna sapere che in base ad uno studio pubblicato sulla rivista specializzata “Hypertension”, alcuni tipi di pesce avrebbero una stretta correlazione con l’aumento della pressione sanguigna. In particolare è stata posta l’attenzione sulla relazione tra i frutti di mare e la pressione alta.

Una situazione, quest’ultima, dovuta alla presenza di tracce di mercurio che, appunto, comportano un piccolo aumento della pressione sanguigna. Questo, però, è bene sottolineare, non vuol dire che bisogna eliminare il pesce dalla propria alimentazione. Anzi, vi sono alcuni tipi di pesci, come sardine e trote che sembrano aiutare a ridurre il rischi di malattie cardiovascolari.

Sono, a quanto pare, da evitare, invece, i pesci a basso contenuto di Omega-3 e alto contenuto di mercurio. Ne sono un chiaro esempio i grandi pesci predatori, come ad esempio il pesce spada, ma anche il marlin e lo squalo. Proprio quest’ultimi, quindi, sono i tipi di pesce che è bene evitare nel caso in cui si soffra di pressione alta.

(le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi)