Pressione alta, attenzione, chi ne soffre non deve usare questo farmaco: ecco cosa si rischia

Attenzione, chi soffre di pressione alta non deve usare questo farmaco. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Le persone che soffrono di pressione alta devono prestare particolare attenzione a questo farmaco generico per cui non serve la prescrizione del medico, in quanto in alcuni casi si rischia di dover fare i conti con delle gravi conseguenze. Ecco di quale si tratta.

farmaco pressione alta
Foto © AdobeStock

La salute si rivela essere, senz’ombra di dubbio, la più importante risorsa a nostra disposizione. Proprio per questo motivo è fondamentale prestare sempre la massima attenzione a tutto ciò che facciamo, onde evitare di dover fare i conti con spiacevoli conseguenze. In particolare si invita sempre a consultare il proprio medico prima di assumere qualsiasi tipo di farmaco.

Questo anche nel caso in cui si decida di optare per uno dei vari medicinali disponibili senza prescrizione del medico e che vengono in utilizzati per alleviare disturbi di varia entità. Basti pensare che in base a quanto emerso da un recente studio, chi soffre di pressione alta non deve usare questo farmaco. Ma di quale si tratta e per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Pressione alta, attenzione, chi ne soffre non deve usare questo farmaco: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già visto che uno studio invita a prestare attenzione ad alcuni infiammatori, in quanto in questo caso il rischio infarto aumenta del 53%. Ebbene, proprio in tale ambito è bene sapere che, come riportato su Informazione Oggi, una combinazione di farmaci per la pressione alta con l’ibuprofene può provocare un’insufficienza renale acuta.

Proprio l’ibuprofene, ricordiamo, è un farmaco generico che può essere acquistato senza prescrizione del medico. Antinfiammatorio molto utilizzato, però, in base a quanto emerso da un recente studio è molto importante prestare la massima attenzione. Questo in quanto un mix di farmaci utilizzato per la pressione alta potrebbe portare, in alcuni casi, a dover fare i conti con una grave insufficienza renale.

Entrando nei dettagli gli studiosi hanno classificato una combinazione di farmaci sotto il nome di “triple whammy“, associando a questo tipo di terapia un rischio di oltre il 30% di una grave insufficienza renale. Ovviamente, è bene sottolineare, non sempre l’assunzione di ibuprofene porta con sé dei problemi a chi soffre di pressione alta.

Tuttavia, nel caso in cui si seguano cure a base di “inibitori del sistema renina-angiotensina (RAS), come gli inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACEI) o i bloccanti del recettore dell’angiotensina (ARB)e i farmaci diuretici normalmente prescritti in caso di ipertensione” è opportuno chiedere il parere del proprio medico prima di assumere ibuprofene.

Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi.