WhatsApp, attenzione alle insolite notifiche: possono rubarci tutto

Un fenomeno che ormai dilaga sul web, situazioni che spesso possono non lasciare scampo agli ignari utenti.

Una situazione nella quale nessuno vorrebbe ritrovarsi. Il web negli ultimi tempi è diventato un terreno estremamente rischioso. Attraverso svariate dinamiche gli utenti, spesso ingenui ed in buona fede possono ritrovarsi vittime di episodi che definire spiacevoli potrebbe essere poco. Attraverso social e piattaforme di messaggistica le dinamiche truffaldine crescono a vista d’occhio.

truffa whatsapp
foto adobe

Se parliamo di WhatsApp prendiamo in considerazione un contesto realisticamente illimitato. Considerando il numero spropositato di persone che quotidianamente si interfaccia a questa applicazione che ormai è praticamente d’obbligo per ogni cittadino per scambiare messaggi, contenuti audio e video e file d’ogni tipo possiamo intendere il tutto come un fertile terreno per qualsiasi tipo di raggiro. I malintenzionati poi, si sa, abbondano e di conseguenza i rischi aumentano a dismisura.

Al giorno d’oggi, insomma, praticamente ogni cittadino è fornito di un account Whatsapp, questo significa che in teoria tutti gli abitanti del nostro paese ed anche di più possono rappresentare delle potenziali vittime per i truffatori che quotidianamente studiano nuove tecniche per trarre in inganno ingenui cittadini. Le metodologie che caratterizzano le truffe in questione spesso differiscono tra loro. Di recente però una particolare tecnica sembra aver preso il sopravvento.

WhatsApp, attenzione alle insolite notifiche: provano a rubare la nostra identità

Nella maggior parte dei casi, le truffe che alimentano i rischi quotidiani dei cittadini su WhatsApp rappresentano dei e propri tentativi di furto di identità. I nostri dati insomma possono essere utilizzati per alimentare nuove truffe e magari puntare a bottini materialmente molto più consistenti, parliamo chiaramente di soldi. La truffa in questione si sviluppa in modo molto particolare e spesso può addirittura essere riconoscibile agli utenti più attenti.

La tecnica in questione si sviluppa, cosi come anticipato in modo molto preciso. I malintenzionati si fingono rappresentanti di WhatsApp e comunicano di dover rilasciare alcune informazioni urgenti ai singoli utenti. L’azienda ha già preso le distanze dalle modalità descritte per il raggiro in questione. Certi approcci infatti non appartengono al modo di agire, per cosi dire, della stessa azienda, indirettamente chiaramente anch’essa colpita almeno nell’immagine.

La reazione dell’utente, quella che insomma dovrebbe portare ad alcun tipo di rischio dovrebbe essere quella di bloccare e segnalare immediatamente quei contatti che si presentano come rappresentanti dell’azienda che di fatto gestisce WhatsApp. Potrebbe essere richiesto di inoltrare un determinato messaggio ricevuto da un utente a noi sconosciuto. La richiesta appare di per se insolita e di conseguenza dovrebbe far riflettere quegli utenti portati a fidarsi troppo facilmente.

La truffa potrebbe addirittura spingersi ben oltre. I malintenzionati potrebbero passare dal messaggio alla telefonata. Attraverso di essa potrebbero spingere le potenziali vittime a digitare determinati codici sul proprio smartphone. Il tutto potrebbe portare alla fine al furto del profilo WhatsApp della vittima designata. Il restringimento delle misure di sicurezza, come ad esempio l’abilitazione della doppia password potrebbe rendere il lavoro dei truffatori molto più difficile di quanto si pensi.

Occhi sempre ben aperti insomma e massima allerta nei confronti di messaggi e mail che potrebbero risultare sin da subito sospetti. Contenuti accattivanti, messaggi molto particolari che il più delle volte non servono ad altro che a spingere gli utenti a cliccare sui link presenti alla fine del contenuto che possono portare a qualsiasi tipo di raggiro. Spesso possono essere a rischio addirittura i nostri conti correnti. Il web, oggi, rappresenta come anticipato un vero e proprio campo minato per i cittadini di tutto il mondo. Saper leggere alcune dinamiche potrebbero di fatto salvarci da situazioni, realisticamente parlando, molto scomode. Il rischio è alto, ma c’è sempre, se si è attenti, una via di uscita.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base