Caro bollette, stare al buio non è la soluzione: il vero trucco del risparmio

Contro il caro bollette occorre agire prontamente spegnendo due elettrodomestici dai consumi elevati. Scopriamo quali sono.

Ridurre i costi in bolletta, solo un obiettivo per i cittadini italiani. Vediamo come raggiungerlo senza rinunce.

caro bollette risparmio

Ritornare all’uso della candela può sembrare un sogno romantico se dura il tempo di una cena. Rinunciare alle comodità dell’era contemporanea per risparmiare soldi in bolletta è l’ultimo passo che i contribuenti vorrebbero compiere dopo aver provato altre strade. In effetti esistono parecchi trucchetti per poter ridurre i consumi in casa e combattere, così, il caro bollette in autonomia. Siamo in attesa di nuovi interventi da parte del Governo che alleggeriscano la pressione in aumento sulle spalle delle famiglie e delle imprese. L’idea che presto la Russia potrebbe ridurre ulteriormente se non cessare la fornitura di gas alla nostra nazionale spaventa per due motivi fondamentali. Da una parte si teme di non avere le scorte sufficienti per coprire il fabbisogno invernale della popolazione. Dall’altra parte si ha una tremenda paura che i prezzi in bolletta continuino a lievitare.

Caro bollette, la furba mossa degli italiani

Il risparmio nasce dalla consapevolezza che i costi elevati della bolletta dipendono in buona percentuale dai consumi degli elettrodomestici. Il consumo cresce non solo durante l’utilizzo ma durante la costante accensione. Il frigorifero è attaccato alla spina 24 ore al giorno tutti i giorni dell’anno così come il congelatore. Allo stesso modo la televisione rimane accesa perché poche persone hanno l’accortezza di staccare la spina e far spegnare quella lucetta led dello stand by che incide inconsapevolmente sui consumi. Computer e stereo sono altre fonti di consumo per non parlare, poi, dei condizionatori. Le alternative per rinfrescare casa esistono e tanti cittadini vorrebbero utilizzarle ma, spinti dall’eccessivo caldo dell’estate 2022, finiscono con l’accendere il condizionatore ritrovandosi con una bollette alla stelle.

Se l’obiettivo è il risparmio, dunque, occorre staccare la spina a televisori, monitor, pc, consolle di gioco, impianti audio e simili quando non vengono utilizzati.

Altri trucchi del risparmio

Tranne frigoriferi e congelatori, tutti gli altri elettrodomestici possono essere staccati dalla spina durante il loro inutilizzo. Dovrebbe diventare un’abitudine come spegnere le luci quando si esce da una stanza, chiudere il rubinetto se l’acqua non viene utilizzata nell’immediato, manutenzionare frequentemente gli elettrodomestici e usarli compiendo alcune accortezze. Mai far partire lavatrici o lavastoviglie mezze vuote e conoscere le fasce orarie in cui i prezzi dei consumi sono più ridotti sono altre due buone abitudini da tenere in mente.

Concludiamo ricordando che i consumi si riducono notevolmente acquistando elettrodomestici di nuova generazione dalla classe energetica elevata. È richiesta una spesa iniziale importante ma nel lungo termine il risparmio in bolletta sarà garantito.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base