Mangiare troppi pomodori potrebbe fare male: le conseguenze che non ti aspetteresti mai

Attenti a non mangiare troppi pomodori, in quanto potrebbero fare male. Ecco le conseguenze che non ti aspetti.

Tra gli alimenti più apprezzati e mangiati, non esagerate con i pomodori in quanto si rischia di dover fare i conti con spiacevoli inconvenienti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

pomodoro
Foto © AdobeStock

L’estate è arrivata portando con sé le alte temperature tipiche di questa stagione. Proprio per via del caldo non stupisce che si prediliga optare per piatti leggeri come una bella insalata. A dare un tocco in più gli immancabili pomodori che possono essere utilizzati in vari modi, come ad esempio con la pasta.

A prescindere da come si preferisca mangiare i pomodori, abbiamo già visto come sia importante stare attenti ogni qualvolta si va a fare la spesa al supermercato e si comprano dei pomodori in quanto vi è un nuovo problema che travolge il nostro Paese. Ma non solo, sempre a proposito di pomodori si invita a non mangiarne troppi, in quanto potrebbero fare male. Ma come è possibile? Ecco le conseguenze che non ti aspetti.

Pomodori, attenti a non mangiare troppi: tutto quello che c’è da sapere

I pomodori sono senz’ombra di dubbio degli alimenti in grado di apportare numerosi benefici. Basti pensare che contengono il 94% di acqua e che sono ricchi di vitamine. Nonostante ciò, come abbiamo già detto, è opportuno non mangiarne troppi pomodori in quanto potrebbero fare male.

Come riportato su Informazione Oggi, infatti, assumere troppo pomodori potrebbe portare a dover fare i conti con problemi gastrointestinali. In particolar modo si sconsiglia di non mangiare pomodori nel caso in cui si soffra di gastrite, di bruciore di stomaco o intestino irritabile.

Ma non solo, un consumo eccessivo di pomodori potrebbe portare ad avere delle reazioni allergiche. Tra i possibili sintomi si annoverano eruzione cutanea, orticaria, prurito alla gola e gonfiore facciale. Per via dell’elevata presenza di potassio e acqua, inoltre, si sconsiglia di mangiare pomodori nel caso in cui si soffra di problemi renali.

Stesso discorso anche nel caso in cui si soffra di diverticolite. Questo in quanto i semi potrebbero rimanere nell’intestino crasso provocando di conseguenza un’infiammazione o appunto la diverticolite. Come abbiamo già visto, diverse sono le possibili conseguenze nel caso in cui si mangino troppi pomodori.

Ovviamente questo non vuol dire non mangiare tale verdura. Anzi i pomodori sono in grado di apportare diverse sostanze nutritive che fanno bene alla nostra salute. Come in tutto ciò che facciamo e soprattutto mangiamo, comunque, è sempre bene prestare attenzione e soprattutto non esagerare.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi)