Patente auto, importanti cambiamenti in vista: cosa c’è da aspettarsi

Importanti cambiamenti in vista per quanto riguarda la patente automobilistica nel corso del 2022. Ecco cosa c’è da aspettarsi.

A partire dalle modalità di esame fino ad arrivare alla validità stessa della patente, occhio alle novità del 2022. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

patente 2022
Foto © AdobeStock

A partire dalla scuola, passando per la spesa fino ad arrivare al lavoro e alle piccole necessità quotidiane, sono davvero tante le volte in cui ci ritroviamo a dover prendere l’auto per raggiungere la meta di nostra interesse. Per guidare, però, oltre al mezzo bisogna avere anche la patente.

Ebbene, proprio soffermandosi su quest’ultima interesserà sapere che a partire dalle modalità di esame fino ad arrivare alla validità stessa della patente, sono in arrivo nel corso del 2022 delle importanti novità. Ma di quali si tratta? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Patente auto, importanti cambiamenti in vista: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere assieme come sia molto importante prestare attenzione al Codice della Strada tutte le volte in cui ci si mette alla guida. Questo in quanto vi sono alcuni gesti comuni per cui si rischia di dover pagare multe fino a 435 euro.

Sempre a proposito di auto, inoltre, interesserà sapere che nel corso del 2022 bisognerà fare i conti con delle importanti novità. Ma di quali si tratta? Ebbene, le prime novità riguardano proprio gli esami per il conseguimento stesso della patente di guida.

In particolare entro luglio entrerà in vigore un sistema automatizzato per il riconoscimento facciale dei candidati attraverso parametri biometrici. In questo modo sarà possibile ridurre i tempi amministrativi per verificare che chi si presenta all’esame sia effettivamente colui che desidera prendere la patente.

Ma non solo, con l’avanzare dell’età bisognerà fare i conti anche con una riduzione della validità del documento stesso. Come riportato da Business Online, infatti, il rinnovo della patente scaduta dovrà essere effettuato ogni 10 anni fino all’età di 50 anni.

Il rinnovo avrà luogo ogni 5 anni per le persone aventi un’età compresa tra 50 e 70 anni di età. Il rinnovo della patente scaduta deve avvenire ogni 2 anni per persone aventi un’età compresa tra 70 e 80 anni d’età; mentre deve aver luogo ogni anno dagli 80 anni d’età in poi.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base