Debiti con il Fisco, lo Stato può bloccare bonus e agevolazioni? La risposta non è scontata

Nel caso in cui una persona abbia debiti pregressi con il Fisco, lo Stato può bloccare bonus e agevolazioni? La risposta non è scontata.

Sono in molti a chiedersi se lo Stato possa o meno bloccare bonus e agevolazioni nel caso in cui una persona abbia debiti pregressi con il Fisco. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

debiti fisco 2022
Foto © AdobeStock

A partire dalle ripercussioni del conflitto tra Russia e Ucraina, passando per il Covid, fino ad arrivare all’aumento generale dei prezzi con rincari fino al 43% sono tanti i fattori che continuano purtroppo ad avere un impatto negativo sulle nostre esistenze dal punto di vista sia sociale che economico. Riuscire a fronteggiare le varie spese quindi sempre più difficile.

Se tutto questo non bastasse sono in molti a temere le possibili ripercussioni nel caso in cui abbiano dei debiti pregressi con il Fisco. Proprio in tale ambito, in effetti, sono in tanti a chiedersi se lo Stato possa o meno bloccare bonus e agevolazioni nel caso in cui una persona abbia debiti pregressi con il Fisco. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Debiti con il Fisco, attenzione, lo Stato può bloccare bonus e agevolazioni? Ecco cosa c’è da sapere

Come già detto, sono in tanti a chiedersi se lo Stato possa o meno bloccare bonus e agevolazioni nel caso in cui una persona abbia debiti pregressi con il Fisco. Ebbene, la risposta è negativa. In base a quanto previsto dalla normativa vigente, infatti, lo Stato non può bloccare bonus e agevolazioni nel caso in cui un soggetto abbia multe non pagate o debiti nel 2022.

Sempre in tale ambito, comunque, è bene fare chiarezza. Se è pur vero che in presenza di debiti con il Fisco lo Stato non può bloccare l’erogazione di bonus e agevolazioni, dall’altro canto è possibile fare i conti, in determinati casi, con dei limiti. Questi, in particolare, possono riguardare crediti d’imposta inerenti detrazioni cedibili, come ad esempio il superbonus 110%.

In particolare il credito d’imposta per la detrazione 110% può essere utilizzato in compensazione con il modello F24 anche in presenza di debiti erariali iscritti a ruolo per un importo superiore a 1.500 euro.

In caso di compensazioni sulle locazioni di immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda, però, bisogna fare i conti con il divieto di compensazione per i crediti relativi ad imposte erariali in presenza di debiti iscritti a ruolo per imposte erariali e relativi accessori con importo superiore a 1.500 euro.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base