Segnatevi questa data o perdete tutto: soldi in arrivo solo per i meno distratti

Scopriamo la data da segnare sul calendario per non perdere l’opportunità di accedere a Bonus e arretrati. 

Diverse scadenze sono prossime, il termine ultimo è il 30 giugno. Non c’è tempo da perdere o i soldi svaniranno.

data calendario scadenze
Adobe Stock

Famiglie, imprese, lavoratori, tutti sono chiamati a rispettare una particolare scadenza con il Fisco e l’INPS, il 30 giugno. Il giorno in questione, infatti, segna il termine ultimo per inoltrare la richiesta di diversi Bonus e agevolazioni nonché degli arretrati dell’Assegno Unico. Perdere occasioni di risparmio o entrate economiche in un periodo di rincari e crisi economica non è opportuno e, di conseguenza, sarà necessario attivarsi per conoscere le possibilità e approfittare di quelle dedicate. Vediamo, allora, quali sono le chiamate a cui dobbiamo rispondere al più presto.

La data da segnare sul calendario è il 30 giugno

Superando il termine ultimo del 30 giugno non si potrà richiedere più il Bonus idrico che prevede un contributo fino a 1.000 euro per gli interventi volti al risparmio dell’acqua effettuati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021. Dal 1° luglio, poi, non si potrà iniziare a usufruire dei servizi termali con lo sconto di 200 euro o richiedere gli arretrati dell’Assegno Unico per i mesi di marzo, aprile e maggio. Proprio con riferimento a quest’ultima possibilità ricordiamo che superando il termine ultimo del 30 giugno sarà ancora possibile inoltrare domanda per accedere alla misura ma non sarà più possibile ottenere gli arretrati. Oltre alla richiesta di accesso devono inviare entro la suddetta data il valore ISEE tutti i contribuenti che non hanno ancora proceduto in tal senso. L’ISEE permette il corretto inserimento nella fascia reddituale di appartenenza. Non presentandolo si verrà inseriti nello scaglione sopra i 40 mila euro ricevendo l’importo minimo, 50 euro.

Come inoltrare domanda del bonus idrico e dei servizi termali

Con riferimento alle agevolazioni in scadenza iniziamo dal Bonus Idrico. La richiesta dovrà essere effettuata presso l’apposita piattaforma entro le 23.59 del 30 giugno 2022. Occorrerà accedere tramite SPID o Carta di Identità Elettronica per iniziare la procedura ed inserire tutti i dati richiesti. Sarà necessario, poi, caricare tutte le fatture elettroniche e i documenti commerciali che attestano gli acquisti effettuati rigorosamente tramite mezzi di pagamento tracciabili.

La seconda misura, il Bonus terme, deve essere utilizzata presso la struttura presso cui è stata effettuata la prenotazione senza possibilità di cessione a terzi. Il 30 giugno, nello specifico, è la data ultima per iniziare a fruire dei servizi. Si hanno, poi, 45 giorni di tempo per godersi lo sconto fino a 200 euro.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base