Auto, occhio alle multe: in questo caso è possibile non pagare, incredibile ma vero

Occhio alle multe stradali in quanto in determinati casi è possibile non pagare. Ecco la verità che non ti aspetti.

In alcune determinate circostanze e in presenza di vizi è possibile non pagare le multe. Entriamo quindi nei dettagli per vedere come funziona e tutto quello che c’è da sapere in merito.

auto multe
Foto © AdobeStock

Spesso sembra quasi che non ci facciamo  caso, eppure sono davvero tante le volte in cui l’auto si rivela essere molto utile. A partire dal posto di lavoro fino ad arrivare alla scuola dei propri figli, in effetti, sono davvero tanti i luoghi che raggiungiamo in macchina. Oltre all’aspetto pratico, però, bisogna considerare anche quello economico.

Ogni auto, infatti, porta inevitabilmente a dover fare i conti con tutta una serie di costi. Tra questi anche possibili multe che, a loro volta, incidono pesantemente sulle nostre tasche. Proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere che in alcune determinate circostanze e in presenza di vizi è possibile non pagare le multe. Entriamo quindi nei dettagli per vedere come funziona e tutto quello che c’è da sapere in merito.

Auto, occhio alle multe: in questo caso è possibile non pagare, tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già visto come sia importante prestare attenzione al Codice della Strada, in quanto vi sono alcuni gesti comuni per cui si rischia di dover pagare multe fino a 435 euro. Sempre in tale ambito, inoltre, interesserà sapere che giungono buone notizie per molti automobilisti che in alcune determinate circostanze e in presenza di vizi possono non pagare le multe.

Entrando nei dettagli, così come riportato da La Legge per tutti, la prima cosa da fare è prestare attenzione alla notifica del verbale. Questo in quanto, in base a quanto previsto dalla normativa in vigore, in caso di violazione di una norma del Codice della Strada, le forze dell’ordine devono provvedere a contestarla immediatamente.

Vi sono comunque alcuni casi in cui ciò non è possibile, come ad esempio la rilevazione di un eccesso di velocità tramite autovelox. In questi casi, ovviamente, il verbale può essere notificato presso l’abitazione del proprietario del mezzo. Proprio in tale circostanza è bene prestare attenzione alle tempistiche.

La violazione, infatti, deve essere notificata entro 90 giorni. Nel caso in cui trascorra un lasso di tempo maggiore, allora l’automobilista può chiedere l’annullamento della multa in questione. Ma non solo, controllando lo stesso verbale è possibile rinvenire dei vizi di diverso tipo.

Ad esempio nel verbale devono essere indicati i motivi per cui le forze dell’ordine non hanno potuto contestare l’infrazione nell’immediato. Ma non solo, i dati del veicolo devono essere corretti. Sempre nel verbale, inoltre, devono essere indicati la data, l’ora, il luogo dell’infrazione e le norme violate.

Auto, occhio alle multe: come richiederne l’annullamento

Ebbene, nel caso in cui si rilevi un vizio nel verbale è possibile richiedere il relativo annullamento. Per fare ciò è possibile seguire diverse strade. In particolare è possibile proporre un ricorso in autotutela alla stessa autorità che ha contestato l’infrazione tramite una raccomandata con avviso di ricevimento oppure rivolgersi al Prefetto entro 60 giorni dalla notifica del verbale.

In alternativa è possibile fare ricorso al Giudice di pace. Quest’ultima strada può essere seguita entro 30 giorni dalla notifica contro il verbale di contravvenzione per chiederne il relativo annullamento oppure contro un provvedimento di rigetto di un ricorso da parte del Prefetto. Il ricorso al giudice di pace, però, è bene sapere, non è gratuito e per questo è opportuno optare per tale soluzione solo in presenza di multe con importi particolarmente elevati.

Per finire ricordiamo che la multa stradale è una sanzione amministrativa. In quanto tale, pertanto, si prescrive dopo cinque anni. Ne consegue che in caso di violazione, se entro cinque anni non arriva nessun avviso o sollecito, allora non bisogna più pagare la multa in questione.