Estate 2022, allarme zecche: rischio allergia alla carne e choc anafilattico, cosa sta succedendo

Scatta l’allarme! Rischio allergia alla carne e choc anafilattico a causa delle zecche, ecco cosa sta succedendo.

Se dopo aver mangiato la carne ci si sente male potrebbe essere colpa di una zecca. Ma come è possibile? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

allarme allergia
Foto © AdobeStock

Il caldo è finalmente arrivato e con esso anche l’irrefrenabile voglia di trascorrere dei giorni all’insegna del relax, possibilmente baciati dal solo. Non mancano, poi, allo stesso tempo, piccoli inconvenienti tipici di questo periodo, a cui è sempre importante prestare attenzione. A tal proposito, ad esempio, abbiamo già avuto modo di vedere assieme come grazie a questa pianta è possibile allontanare la maggior parte degli insetti fastidiosi in un solo colpo.

Se tutto questo non bastasse, con l’arrivo delle alte temperature le zecche hanno già iniziato a colpire molte persone. Proprio in tale ambito si invita a prestare attenzione all’ennesimo allarme. Questo in quanto vi è rischio allergia alla carne e choc anafilattico proprio a causa delle zecche. Ma cosa sta succedendo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Estate 2022, allarme zecche, rischio allergia alla carne e choc anafilattico: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere assieme come comportarsi per tenere lontane e soprattutto cosa fare e cosa non fare nel caso in cui si venga punti proprio da una zecca. Proprio quest’ultime, bisogna sapere, possono portare a dover fare i conti con situazioni poco piacevoli.

In particolare è bene sapere che stando a quanto emerso da uno studio pubblicato da Scientific American, in seguito al morso di una zecca alcuni potrebbero ritrovarsi a dover fare i conti con una reazione allergica dopo aver mangiato della carne. Ma come è possibile? Ebbene, come riportato su Ilfattoalimentare.it, le zecche nutrendosi del sangue di animali come maiali, mucche e vitelli assumono in modo indiretto anche l’alpha-gal.

Quando la zecca morde l’uomo, tale sostanza entra nel suo organismo provocando la produzione di anticorpi di tipo IqE. Proprio in seguito a questo processo può scaturire una reazione allergica alla carne o ai latticini. L’intensità di tale reazione può andare da un leggero pizzicore in gola fino a dover, purtroppo, fare i conti con uno choc anafilattico.

Un tipo di allergia, quello di cui abbiamo parlato, che non è permanente. In genere, infatti, la situazione si risolvere nell’arco di circa 4 o 5 anni. Una situazione indubbiamente poco piacevole per cui è facile intuire come sia sempre particolarmente importante prestare attenzione alle zecche e cercare di allontanarle.