Monete, gli esemplari da 2 euro e quegli errori che vi renderanno ricchi

Una moneta che ad oggi rappresenta la regina del conio attualmente in circolazione. I suoi esemplari di successo.

Esemplari di monete che entrano di diritto nella galleria delle più preziose in assoluto grazie a caratteristiche davvero speciali. Situazioni spesso incomprensibili, certo, non per tutti. Dinamiche che riescono in qualche modo a legittimare la posizione stessa di certe monete all’interno di quello che è lo stesso contesto collezionistico mondiale. Numerose le collezioni che hanno dato a questa moneta la possibilità di spiccare completamente il volo.

Euro in moneta (Adobe)

Gli esemplari in questione cosi come affermato appartengono quindi alla grande famiglia dell’euro. Parliamo di una moneta recente che ha appena 20 anni di storia. Moneta che ha sostituito quelle che per anni sono state compagne fedeli dei singoli paesi europei. Successivamente con l’ingresso ufficiale in circolazione della stessa moneta europea la situazione è certamente cambiata, oggi, le collezioni dell’euro sono tra le più ricercate tra i collezionisti di tutto il mondo.

Negli ultimi anni l’esplosione di numerosissime pagine e piattaforme web ha dato senza alcun dubbio una decisiva sterzata all’intero contesto collezionistico. Pagine come detto dedicate al contesto specifico, possibilità di raccogliere di continuo informazione, possibilità inoltre di concludere affari cosi su due piedi attraverso aste o vendite private. Le opportunità insomma non mancano di certo. Con l’euro un certo discorso è ritornato fortemente al centro del contesto collezionistico con sempre più esemplari da considerare.

Monete, gli esemplari da 2 euro e quegli errori: ecco gli esemplari più preziosi

soldi monete 2 euro
Foto © AdobeStock

Tra le monete dell’attuale famiglia dell’euro che più di tutte riescono ad entrare nell’immaginario collettivo dei collezionisti troviamo scuramente l’esemplare da 2 euro. Parliamo di un taglio utilizzato prettamente per celebrazioni di eventi o di personaggi storici di quel determinato paese. Di conseguenza tale moneta viene spesso coniata in pochi esemplari ed entra di diritto nei circuiti dei collezionisti quelli che insomma contano davvero.

Ci sono poi molti esemplari passati per cosi dire alla storia per evidenti errori di conio che ne hanno chiaramente alterato il valore. Tra gli esemplari di maggior prestigio caratterizzati per l’appunto da quelli che sono a tutti gli effetti difetti di conio troviamo cosi come suggerito dal web:

  • 2 euro Germania del 2008 – L’esemplare presenta una cartina dell’Europa “sbagliata”. Questa moneta vale fino a 60 euro se in ottime condizioni.
  • I 2 euro coniati in Austria 2002, moneta il cui bordo, che vede la “non presenza” del 2 come invece avviene abitualmente. Queste monete hanno un valore variabile tra i 15 euro ed i 70 euro.
  • Esemplare del 2002 coniato in Lussemburgo ha per errore coniato alcune monete con le stelle più grandi del normale, che “sfondavano” il bordo. Il valore medio è di 50 euro.

Situazioni che mettono in risalto chiaramente la caratteristica principale della moneta in questione e spesso ne valorizzano il tutto. Oggi certe monete sono tra le più ricercate ed in alcuni casi in determinate situazioni possono arrivare a valere ancora più soldi di quanto previsto almeno in teoria. Un contesto in continua evoluzione insomma che forse più di prima sta tornando ad occupare un ruolo di assoluti primato, sul web chiaramente ancora di più. Collezionisti da ogni parte del mondo insomma accomunati dallo stesso sogno.