Cancro, scoperto farmaco che lo elimina senza bisogno di chemio: lo studio

Non sono passati inosservati i dati di un recente studio in merito ad un farmaco che sarebbe in grado di eliminare il cancro senza chemioterapia.

Un nuovo studio ha analizzato gli effetti sui pazienti di un farmaco contro il tumore. Entriamo quindi nei dettagli per vedere cosa è emerso e tutto quello che c’è da sapere in merito.

cancro
Foto © AdobeStock

Abbiamo già avuto modo di vedere come sia importante prestare attenzione non solo al fumo, ma anche all’alimentazione. Questo in quanto alcuni studi hanno evidenziato l’esistenza di una correlazione tra i cibi che mangiamo e l’insorgenza del tumore.

Sempre in tale ambito non sono passati inosservati i dati di un recente studio che ha analizzato gli effetti sui pazienti di un farmaco contro il tumore. Ma come funziona e cosa è emerso? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Cancro, scoperto farmaco che lo elimina senza bisogno di chemio: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto, non sono passati inosservati i dati di un recente studio che ha analizzato gli effetti sui pazienti di un farmaco contro il tumore. Entrando nei dettagli, così come riportato da il New York Times in un articolo tradotto in italiano dal sito Dagospia, si tratta di uno studio americano svolto su 18 pazienti con cancro del retto.

Tutti hanno assunto lo stesso farmaco, ovvero il dostarlimab, con il cancro che è scomparso in ogni singolo paziente. Entrando nei dettagli il farmaco è stato somministrato ogni tre settimane per sei mesi ed è costato circa 11 mila dollari a dose. A quanto pare è in grado di smascherare le cellule tumorali, permettendo al sistema immunitario di identificarle e distruggerle.

Non è ancora chiaro, però, se i pazienti siano effettivamente guariti. Come sottolineato dalla dottoressa Hanna K. Sanoff del Lineberger Comprehensive Cancer Center dell’Università della Carolina del Nord, che non è stata coinvolta nello studio: “Si sa molto poco sulla durata di tempo necessario per scoprire se una risposta clinica completa al dostarlimab equivale a curare“. In ogni caso si tratta di risultati indubbiamente importanti che possono rappresentare una grande speranza per il futuro.