Tatuaggi permanenti, è acqua passata: ora la moda che impazza è un’altra!

I tatuaggi permanenti stanno passando di moda, ora l’attenzione si rivolge ai tatuaggi temporanei che in poche settimane svaniscono.

La moda è in continua evoluzione e non parliamo solo di abbigliamento. I tatuaggi permanenti stanno perdendo il loro fascino per lasciare spazio ai disegni temporanei.

tatuaggi permanenti
Adobe Stock

Più di 5 mila anni fa è nato il tatuaggio, una pratica antica che ha avuto particolare risonanza negli ultimi due secoli. Il disegno sulla pelle con inchiostro indelebile ha vissuto un percorso di crescita e se inizialmente si è diffuso tra marinai e carcerati, nel corso degli anni ha coinvolto ogni categoria sociale diventando una vera e propria forma d’arte. Fiori, farfalle, delfini, leoni, tribali, la fantasia non si esaurisce mai nelle mani di chi abilmente disegna sulla pelle ma, ora, il desiderio di un tatuaggio che duri per sempre si sta affievolendo per lasciare spazio ad una nuova moda, anzi due.

Tatuaggi permanente, è ora di farsi da parte ad una nuova arte!

Segni di riconoscimento particolari sulla pelle delle persone sono le cicatrici e i tatuaggi indelebili e permanenti. Una vera e propria passione che alle volte di trasforma in esagerazione ma che ha coinvolto un numero sempre crescente di uomini e donne. Una frase, un disegno, una data, disegnare sul proprio corpo un ricordo incancellabile è una moda affermata negli ultimi secoli ma che (forse) sta iniziando a stancare. E allora via alla fantasia e a nuove forme di esplorazione dell’arte sfruttando i colori, le tonalità naturali e i pigmenti vegetali. La tecnica più utilizzata è l’henné dall’elevato potere colorante che tante persone utilizzano come tinta dei capelli. In realtà può essere utilizzato per disegnare magnifici tatuaggi temporanei sul corpo. Online è possibile reperire le informazioni per fare l’impasto fai da te, acquistare il kit e dilettarsi in autonomia dopo aver accertato che l’henné non provoca reazioni sulla propria pelle.

Conoscete la tecnica jagua?

Oltre all’henné sta impazzendo una nuova tecnica che utilizza il jagua. Parliamo di una tintura tratta da una pianta sudamericana dal colore nero/violaceo. Permette di creare tatuaggi complessi ed eleganti che in poche settimane spariranno per poterne disegnare di nuovi. L’applicazione consigliata è attraverso una siringa per poter mettere maggiore attenzione ai dettagli e all’elaborazione del disegno desiderato. I vantaggi dei tatuaggi temporanei risiedono nella possibilità di variare, di cambiare punto del corpo spesso e scegliere ogni volta un disegno differente e colori diversi.