Pensioni, aumenti in vista: in tasca spuntano 50 euro in più

Buone notizie in arrivo per molti pensionati che a breve potranno beneficiare di un aumento sul cedolino pari a 50 euro. Ecco cosa c’è da aspettarsi.

Cedolino più ricco in vista per molti pensionati che a breve potranno ottenere fino a 50 euro in più. Ma per quale motivo e soprattutto a partire da quando? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

pensione 50 euro
Foto © AdobeStock

A partire dal cibo, passando per le bollette di luce e gas fino ad arrivare ai regali per i nipoti, sono davvero molte le volte in cui ci ritroviamo a dover mettere mano al portafoglio. Una chiara dimostrazione di come i soldi, pur non essendo garanzia di felicità si rivelino utili in diverse circostanze. Per questo motivo non può passare inosservato il fatto che molti anziani si ritrovano a vivere con pensioni al di sotto di 1.000 euro al mese.

Proprio i trattamenti pensionistici, in effetti, finiscono spesso al centro delle critiche per via dei relativi importi che sono considerati particolarmente bassi. Finalmente, però, giungono buone notizie per molti pensionati che a breve potranno beneficiare di un aumento sul cedolino pari a 50 euro. Ma per quale motivo e soprattutto a partire da quando? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Pensioni, aumenti in vista: chi ne ha diritto e da quando

Come già detto, giungono buone notizie per molti pensionati che a breve potranno beneficiare di un aumento sul cedolino pari a 50 euro. Ma per quale motivo e soprattutto da quando? Ebbene, come riportato su Informazione Oggi, questo sarà possibile per effetto della rivalutazione delle pensioni. Entrando nei dettagli, la percentuale presa in considerazione nel corso del 2022 è pari all’1,7% a partire dal 1° gennaio dell’anno in corso.

L’Istat, però, ha in seguito certificato un tasso di inflazione definitivo per il 2021 pari all’1,9%. Una percentuale, quest’ultima, che risulta, come è possibile notare, più alta rispetto all’1,7% utilizzato in via provvisoria dall’Inps per calcolare gli adeguamenti dei trattamenti pensionistici nel corso del 2022. Proprio per questo motivo a partire dal 2023 molti pensionati potranno beneficiare di un importante aumento sull’importo della pensione per effetto della rivalutazione.

In particolare, come già detto, a partire dal 2023 i pensionati troveranno 50 euro in più sul cedolino proprio per effetto delle rivalutazioni. Quest’ultime, sempre come sottolineato su Informazione Oggi, riguarderanno anche gli assegni di reversibilità. In quest’ultimo caso, però, si registrerà un aumento pari a 10 euro.