La nostra soffitta di casa? Spesso possiamo trovarci veri tesori: ecco quali

Cosa può nascondere la nostra casa? Quali segreti o presunti tali magari sfuggiti nel tempo anche a noi stessi. Tante le occasioni.

Vecchi oggetti, giocattoli, qualsiasi tipo di “roba” usata che generalmente occupa gli spazi di una cantina o una soffitta a volte possono diventare cimeli impensabili dalle valutazioni assolutamente inimmaginabili. Quali sono gli oggetti più ricercati, quelli che 20 o 30 anni fa erano protagonisti del mercato ed oggi alimentano il fascino del contesto vintage? Ecco una dettagliata selezione.

Soffitta oggetti
Adobe

Ciò che alimenta una tale dinamica è senza ombra di dubbio il fatto che determinati articoli in vendita venti o trent’anni fa, che si tratti di oggetti di uso comune, di giocattoli o di articoli qualsiasi altro genere. Tali oggetti, negli anni hanno maturato una sorta di importanza, di rilevanza in quello che è il mercato dei collezionisti odierno. Oggi, come si sa, tutto ciò che appartiene ad un passato più o meno recente può significare un grosso affare.

Prendiamo, ad esempio, quelle che circa venti anni fa apparivano come delle semplici carte da gioco. Semplici forse non è proprio la parola adatta, parliamo di carte a tema, giochi particolari che seguono specifiche dinamiche. Parliamo insomma di Pokemon, di Magic o anche di Yugi-oh. Le carte in questione, all’epoca acquistabili in edicola, davano vita a vere e proprie collezioni da scambiare oppure vincere o magari perdere ai vari giochi da organizzare.

La nostra soffitta di casa? Il mercato dei collezionisti ha regole ben precise e valutazioni molto interessanti

Al momento proveremo a concentrarci sulle carte Magic, molto richieste dal mercato dei collezionisti e non solo. Parliamo di prodotti ormai specifici, giochi radicati nella cultura di una buona fetta di società. Non è giusto pensare in questa fase di un coinvolgimento di soli ragazzi, anzi. Le carte in questione possono essere divise in più colori: dal nero che indica una carta comune al bronzo simbolo di una carta rara. L’argento e l’oro ad indicare carte non comuni e carte rare.

Aste on line, siti dedicati, mercatini dell’usato. Questi i luoghi, fisici o meno generalmente dedicati a questo tipo di oggetto. Il contesto ideale insomma se si vogliono acquistare articoli del genere tutto sommato. Tra i mazzi più costosi possiamo trovare le Power Nine che si compongono di nove carte tra le quali Black Lotus, Time Walk e Mox Ruby. Nel primo caso parliamo di un valore di circa 20mila euro, nel secondo di circa 3mila euro e nel terzo di circa 2mila euro. Il web purtroppo è capace anche di tirare brutti scherzi agli appassionati con carte false vendute chiaramente per originali, massima attenzione insomma.

Per comprendere pienamente le regole del gioco bisogna prima di tutto considerare che Magic è un gioco di strategia che negli anni è riuscito ad attirare milioni e milioni di appassionati. Protagonista è un potente mago che evoca a turno diverse creature per distruggere quelli che è il suo avversario. Il gioco è generalmente per due ma è possibile giocare anche a più persone. Ogni mazzo di carte è composto da minimo 60 carte. Si pescano inizialmente sette carte. Venti i punti a disposizione all’inizio, si perde quando i punti si azzerano.

Uno dei giochi in assoluto più appassionanti che oggi, ancora di più riesce a tirarsi dietro schiere di collezionisti pur di accaparrarsi le vecchie carte ancora in circolazione. La moda, il vintage, l’ambizione di guadagnare con ciò che magari non si utilizza più in casa. Una miscela letteralmente esplosiva.