Fiat, addio alle auto benzina e diesel: la data da segnare sul calendario

Occhio alle novità in casa Fiat. A breve infatti si assisterà all’addio alle auto benzina e diesel. Ecco la data da segnare sul calendario.

Importanti novità in arrivo in casa Fiat pronta a dire, nel breve periodo, addio ai motori diesel e benzina. Ma cosa sta succedendo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Fiat auto
Foto © AdobeStock

Cibo, vestiti, bollette e chi più ne ha più ne metta. Sono tanti i costi con cui dover fare i conti e che hanno un peso non indifferente sulle nostre finanze. Se tutto questo non bastasse, tante e diverse sono le cose da fare e che richiedono il nostro impegno. Non crea stupore, quindi, che possa capitare a tutti prima o poi di perdersi nei meandri burocratici, tanto da non sapere di non poter più fare qualcosa.

A tal proposito abbiamo già visto che giungono brutte notizie per molti automobilisti che se hanno uno di queste auto non potranno più circolare. Sempre in tale ambito, inoltre, non possono passare inosservate le novità in casa Fiat, pronta a dire, nel breve periodo, addio ai motori diesel e benzina. Ma cosa sta succedendo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Fiat, occhio alle novità, addio alle auto benzina e diesel: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto la Fiat è pronta a dire addio ai motori benzina e diesel. Un addio che avverrà nel breve periodo e per la precisione a partire dal 1° luglio. Una novità che coinvolge al momento il mercato britannico e che si inserisce tra le misure messe in atto dalla nota casa automobilistica per adeguarsi alle novità del settore.

A tal proposito, infatti, è bene ricordare che come deciso dall’Europa, il 2035 è fissato come il termine ultimo entro cui dover dire addio ai motori endotermici. Da qui la decisione della Fiat di iniziare a non vendere più auto con motorizzazioni termiche, ma solo vetture ibride ed elettriche in Gran Bretagna.

A tal proposito, così come riportato su Libero Quotidiano, l’amministratore delegato di Fiat e Abarth UK, Greg Taylor, ha affermato: “Questo passaggio nella storia di Fiat rappresenta un punto cruciale nel nostro impegno per fornire soluzioni di mobilità sostenibili e convenienti a tutti i nostri clienti. La mossa si sposa con i nostri veicoli pensati per le aree urbane, guidati dalla popolarità della Nuova 500”.