Bisfenolo nelle scatolette di tonno, sapete cosa rischiamo? Anche in marche insospettabili

Attenzione, un recente studio ha rilevato la presenza di Bisfenolo nelle scatolette di tonno ma non solo. Ecco cosa è stato scoperto.

Diversi i prodotti alimentari messi in vendita nei supermercati in grado di attirare la nostra attenzione, come ad esempio le scatolette di tonno, così come altri alimenti in lattina. Occhio, però, in quanto potrebbero contenere bisfenolo. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

bisfenolo nel tonno
foto adobe

A partire dalla pizza fino ad arrivare alla pasta, sono davvero molti gli alimenti grazie ai quali poter soddisfare il palato sia di grandi che di piccini. Tanti, d’altronde, sono i prodotti alimentari messi in vendita nei supermercati e disponibili in confezioni vario tipo e dimensione. All’apparenza identici, nella realtà dei fatti non è così.

Se tutto questo non bastasse, in base a quanto si evince da un recente studio, è stata rilevata la presenza di Bisfenolo nelle scatolette di tonno ma non solo, anche di altri alimenti in lattina. Ma cosa è stato scoperto? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Scatolette di tonno e non solo, attenzione: rischio bisfenolo, ecco tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già visto che il 30% del pollo che acquistiamo al supermercato potrebbe contenere salmonella. Se tutto questo non bastasse, in base a quanto si evince da Il Salvagente, così come riportato su Informazione Oggi, alcuni test hanno evidenziato la presenza di Bisfenolo nelle scatolette di tonno, così come in molti alimenti in lattina.

Entrando nei dettagli, in base ad un recente studio tedesco, così come riporta Il Salvagente, alcuni alimenti, come carne, pesce, salsicce, zuppe, panna e latte di cocco sono risultati contaminati dal CdB, cyclo-di-BADGE, ovvero una correlata del Bisfenolo.

In particolare sono stati condotti dei test su sei scatolette di tonno di cui però non sono state rese note le marche, anche se si tratterebbe di nomi particolarmente famosi. Per quanto riguarda il peso, invece, è pari a 52 grammi, 80 grammi, 108 grammi.

Scatolette di tonno e non solo, attenzione: rischio bisfenolo, come comportarsi

A tal proposito è bene sottolineare, le tracce rinvenute di tale sostanza nel test sono sempre risultati nei limiti di Legge e per questo motivo non c’è bisogno di allarmarsi. Ma non solo, sempre in base agli ultimi studi in merito, sembra che la presenza di Bisfenolo nelle lattine e contenitori stia diminuendo nel corso degli ultimi anni.

Anche se, come già detto, le tracce rinvenute durante i test sono sempre nei limiti di Legge, la presenza di Bisfenolo negli alimenti in lattina non può comunque passare inosservata. Un continuo e prolungato contatto con il Bisfenolo, infatti, potrebbe aumentare il rischio di contrarre tumori o avere effetti sistema endocrino.

Proprio per questo motivo, sempre come sottolineato su Informazione Oggi, il consiglio è quello di evitare un consumo frequente di cibi in lattina, optando invece per alimenti freschi.