Tessera sanitaria, l’Agenzia delle Entrate chiarisce ogni dubbio: la guida al documento

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida alla tessera sanitaria. Scopriamo a cosa serve, come richiederla, qual è la scadenza ed altre utili informazioni.

La guida dell’Agenzia delle Entrate serve per chiarire ogni dubbio relativo alla tessera sanitaria. Ecco i punti più importanti.

tessera sanitaria guida
Adobe Stock

La tessera sanitaria è un documento contenente il codice fiscale del cittadino che deve essere utilizzato nel momento in cui si richiede un servizio sanitario oppure si acquista un medicinale in farmacia o si effettua una visita medica. La tessera è personale, non equivale ad un documento di identità o di riconoscimento ma può essere presentata in tutti i Paesi dell’Unione Europea per ottenere prestazioni sanitarie. Se dotata di microchip diventa Carta Nazionale dei Servizi è può essere usata per accedere ad alcuni servizi della Pubblica Amministrazione.

Tessera sanitaria, come ottenerla

Il cittadino riceve la tessera sanitaria nel momento in cui entra in possesso di un codice fiscale e risulta iscritto alla ASL territoriale di appartenenza. Per i nuovi nati il Comune stesso attribuisce il codice fiscale in seguito alla presentazione del documento di nascita del bambino. La tessera viene spedita gratuitamente al domicilio del cittadino registrato all’Anagrafe Tributaria e comunicato all’Agenzia delle Entrate dal Comune. Si riceverà tramite Posta Ordinaria ma potrebbe capitare che ciò non avvenga. L’interessato potrà chiamare il numero verde di assistenza del Sistema Sanitario Nazionale per chiedere informazioni oppure recarsi presso la ASL per capire il motivo del mancato invio e procedere, nel caso fosse necessario, con la domanda di inoltro del documento. Nel frattempo potrà ricevere un certificato sostitutivo da utilizzare fino al momento dell’arrivo della tessera al proprio domicilio.

La tessera sanitaria scade dopo sei anni e il rinnovo avverrà automaticamente con l’invio di un nuovo documento al cittadino. Alcune problematiche – trasferimento di residenza o cambio del medico di base – potrebbero interferire con questa procedura e richiedere la richiesta in prima persona della tessera recandosi alla ASL.

Come agire se il documento si perde, viene rubato o si deteriora

Il cittadino che perde la tessera sanitaria può richiedere un duplicato della stessa. Se il documento dovesse essere stato rubato o smarrito occorrerà prima procedere con la denuncia di furto o smarrimento per poi inoltrare domanda di duplicato. Per il deterioramento, invece, non è necessario recarsi dalle Autorità locali. La richiesta della nuova tessera potrà essere inviata telematicamente accedendo al portale dell’Agenzia delle Entrate oppure entrando nel sito del Sistema Tessera Sanitaria. In alternativa è possibile spedire una PEC o una e-mail all’Agenzia delle Entrate o recarsi presso uno sportello dell’ente. Infine, la richiesta di duplicato potrà essere presentata direttamente alla ASL territoriale.