Poste Italiane, l’offerta Luce e Gas: è la chiave del risparmio?

Poste Italiane si lancia nel mercato di Luce e Gas con un’offerta volta a sostenere gli italiani contro i rincari. Scopriamo se è l’occasione di risparmio desiderata.

Energia elettrica e gas naturale forniti da Poste Italiane, questo è il mercato del prossimi futuro. Un progetto ambizione ma l’azienda ha le carte in regola per realizzarlo.

Poste Italiane offerte Luce
Adobe Stock

Se la situazione diventa insostenibile, Poste Italiane realizza un ambizioso progetto volto ad aiutare le famiglie e le imprese italiane contro i rincari. L’economia della nostra nazione ha ha subito un tracollo prima con la pandemia da Coronavirus e poi con la guerra in Ucraina. La fiducia nel Governo da parte della popolazione è messa a dura prova dato che gli interventi attivati per gestire gli aumenti non sempre si rivelano sufficientemente efficaci. I bonus e le agevolazioni arginano i rincari parzialmente e soprattutto le bollette faticano a ritornare ai livelli dell’anno precedente. Interviene Poste Italiane con una nuova proposta che getta l’azienda nel mercato dell’energia elettrica e del gas. Vediamo di cosa si tratta per capire se l’offerta è realmente la chiave del risparmio in bolletta.

Poste Italiane, vi presentiamo l’offerta Luce e Gas

Un percorso che parte dal basso per espandersi a livello nazionale, questo il progetto di Poste Italiane. L’idea è di cominciare a distribuire contratti tra i dipendenti per poi passare, in una seconda fase, alla sottoscrizione con i clienti. L’offerta è ancora in fase di progettazione, non si conosce la data ufficiale dell’entrata dell’azienda nel mercato energetico e del gas. E’ possibile ipotizzare l’autunno come periodo del lancio della proposta Luce e Gas di Poste Italiane.

Il progetto dovrebbe includere la realizzazione di un’apposita piattaforma per la gestione della compravendita in cui prendere visione e poi sottoscrivere l’offerta preferita scegliendo tra diverse opzioni. Poste Italiane è nota per essere un’azienda attenta alle esigenze dei clienti e, dunque, è facilmente ipotizzabile che le proposte saranno molteplici per accontentare i diversi bisogni dei cittadini.

La preparazione all’esordio

Prima di entrare in scena nel mercato energetico, Poste Italiane avvierà test interni per valutare l’adesione delle persone al progetto. Diversi step separeranno le prime prove dall’ingresso ufficiale nel settore per ampliare la gamma di servizi offerti alla clientela. Il direttore generale Matteo del Fante con un team di professionisti sta lavorando per portare a termine il progetto efficacemente ma il contesto generale, come accennato, non è semplice. I prezzi di luce e gas potrebbero continuare a salire e le tensioni potrebbero essere smorzate unicamente con un’offerta altamente competitiva che possa impensierire Enel e Eni, diretti concorrenti. I contribuenti, dunque, potrebbero trovare uno spiraglio di luce tra tanti aumenti contando sulla volontà di Poste Italiane di soddisfare ancora una volta le esigenze dei clienti.