Reddito di cittadinanza, i pagamenti di maggio: novità assegno unico e una brutta sorpresa

Occhio ai pagamenti del reddito di cittadinanza a maggio 2022. Importanti novità assegno unico e c’è anche chi non riceve il sussidio. Ecco cosa c’è da aspettarsi.

Anche nel corso del mese di maggio verrà erogato il reddito di cittadinanza, che porterà con sé delle novità per quanto concerne l‘assegno unico. Ma non solo, c’è anche chi non si vedrà erogare tale sussidio. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

reddito di cittadinanza maggio pagamenti
Foto © AdobeStock

Siamo ormai giunti quasi alla fine del quinto mese dell’anno e sono ancora molti in attesa dell’erogazione di alcune importanti prestazioni economiche da parte dell’Istituto Nazionale della previdenza Sociale. Tra questi si annovera senz’ombra di dubbio il reddito di cittadinanza, introdotto dal governo Conte al fine di garantire un sostegno economico alle persone alle prese con delle difficoltà finanziarie.

A proposito di tale sussidio è bene sapere che nel corso del mese di maggio in molti potranno fare i conti con delle importanti novità per quanto riguarda l’assegno unico. Se tutto questo non bastasse, c’è anche chi non si vedrà erogare il reddito di cittadinanza. Ma per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Reddito di cittadinanza, occhio ai pagamenti di maggio: c’è chi non riceverà il pagamento

Abbiamo già visto che per molti percettori del reddito di cittadinanza arriverà a maggio una ricarica straordinaria. Allo stesso tempo non mancano, purtroppo, coloro che dovranno fare i conti con una brutta sorpresa, ovvero il mancato pagamento di tale sussidio. Ma per quale motivo?

Ebbene la ricarica di aprile del reddito di cittadinanza potrebbe essere stata per molti l’ultima mensilità del secondo periodo di fruizione. Tale sussidio, infatti, è bene ricordare, può essere erogato per un periodo massimo pari a 18 mesi. Trascorso questo periodo di tempo non viene più erogato.

Proprio aprile ha sancito la fine della diciottesima ricarica del secondo periodo di fruizione del reddito di cittadinanza per molti percettori che per questo motivo non si vedranno erogare tale prestazione nel corso del mese di maggio 2022.

Nel caso in cui siano ancora in possesso dei requisiti richiesti per poter accedere a tale misura, comunque, i soggetti interessati possono provvedere già nel corso del mese di maggio a fare domanda di rinnovo. In questo modo i pagamenti del reddito di cittadinanza torneranno a essere erogati già a partire dal prossimo mese di giugno.

Reddito di cittadinanza, occhio ai pagamenti di maggio e alle novità sull’assegno unico

Come già detto, anche nel corso del mese di maggio in molti riceveranno il pagamento del reddito di cittadinanza. I nuovi beneficiari hanno già ricevuto il relativo accredito a partire dallo scorso 15 maggio. Coloro che già percepivano tale trattamento economico, invece, dovranno attendere il giorno 27 del mese.

Sempre entro la fine del mese in corso, inoltre, l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale provvederà ad erogare l’integrazione dell’assegno unico. Quest’ultimo, ricordiamo, non viene erogato per intero ai percettori del reddito di cittadinanza. Viene bensì ricalcolato tenendo in considerazione la quota figli già riconosciuta con la ricarica del reddito di cittadinanza.

Non è dato sapere, però, la data in cui verrà effettivamente erogato l’assegno unico. Non resta quindi che attendere e vedere quando l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale provvederà ad effettuare il pagamento dell’integrazione dell’assegno unico nel corso del quinto mese dell’anno ai percettori del reddito di cittadinanza.