WhatsApp, la funzione che tutti volevano: ora si può

Una funzione che ormai gli utenti di WhatsApp chiedono a gran voce. Ad ogni modo oggi il tutto è possibile in poche mosse.

Oggi, WhatsApp è senza dubbio una delle app più utilizzate in assoluto dagli utenti dell’intero pianeta. Parliamo di una piattaforma, come detto tra le più apprezzate in assoluto che ultimamente ha avviato anche una sorta di ristrutturazione per quel che riguarda le funzioni da offrire agli utenti, novità che sono molto piaciute alla platea del web e non solo.

Whatsapp
Fonte Adobe Stock

Pensiamo alla velocità di riproduzione dei messaggi audio ad esempio, oppure alle varie funzioni aggiunte alla già presente opzione per creare gruppi di dialogo e condivisione. Le reazioni singole ai messaggi inviati, altra novità assoluta. Ciò che manca però, secondo molti, alla fine parliamo di qualcosa di concretamente verificabile è la possibilità di registrare le chiamate. Qualcosa che in effetti manca alla marea di funzione messe in atto man mano dalla società Meta che di fatto gestisce da un po’ di tempo la piattaforma.

WhatsApp, la funzione che tutti gli utenti cercano: ecco come è possibile oggi registrare le nostre chiamate.

Ciò che manca, fanno notare i milioni di utenti che quotidianamente a tutte le ore utilizzano WhatsApp è senza dubbio una funzione capace di registrare le chiamate. A pensarci oggi l’app offre tutto, ma davvero tutto, messaggi di testo, audio, condivisione di qualsiasi contenuto e tanto altro ancora. Ciò che manca è la possibilità di registrare proprio le chiamate. Al momento nessuna buona notizia arriva dalla casa madre e di conseguenza in qualche modo bisogna pur sopperire alla mancanza.

Nel caso specifico si può tranquillamente attingere al Play Store, parliamo chiaramente di supporti targati Android è possibile per l’appunto trovare delle applicazioni che possono senza alcun dubbio fare al caso nostro. Ad esempio è possibile provare l’app ” Registra chiamate – Cube ACR “. Stiamo parlando di quella che è considerata la migliore applicazione per quel tipo di funzione in circolazione, considerate anche le ottime recensioni che si porta dietro. Nello specifico l’app consente non solo di registrare chiamate telefoniche in entrata oppure uscita ma anche di catturare conversazioni VoIP.

In linea di massima quindi l’app in questione è capace di supportare senza alcuna difficoltà le seguenti tipologie di chiamate provenienti da diverse app:

  • chiamate telefoniche;
  • WhatsApp;
  • Facebook;
  • Hangouts;
  • Skype 7 e Lite;
  • Viber;
  • WeChat;
  • Signal;
  • Telegram 6.

Inoltre nel caso in cui le chiamate VoIP non dovessero andare la maggior parte degli sviluppatori consiglia il seguente schema di indicazioni, dopo aver scaricato per l’appunto l’appRegistra chiamate – Cube ACR” eseguire le seguenti operazioni:

  • da Play Store cerca e scarica Registra chiamate – Cube ACR cliccando su Installa;
  • poi in Impostazioni scegli Accessibilità e abilita Cube ACR App Connector;
  • se verrà chiesto di ottimizzare la batteria si potrà anche ignorare il messaggio;
  • infine, scegliere WhatsApp per registrare le chiamate telefoniche.

Ad ogni modo bisognerà fissare inoltre una serie di opzioni, come ad esempio la registrazione automatica o meno della chiamata. In più bisogna tenere conto del fatto che registrare chiamate non è del tutto legale in tutti i paesi del mondo e quindi bisognerebbe prima informarsi bene circa le norme vigenti in quel determinato paese.

Il problema insomma è facilmente superabile, registrare le chiamate provenienti da diverse applicazioni e funzioni è possibile ma grazie ad un app che supporta per l’appunto e funzioni di altre app. Qualcosa di molto semplice in fin dei conti che potrebbe far uscire il cliente dalla particolare condizione di non poter usufruire di una funzione specifica. La chiamata vocale, registrabile attraverso diverse app. In attesa insomma che WhatsApp si decida ad innovare quest’aspetto meglio dedicarsi alla concorrenza no? Se l’esigenza chiama, bisogna pur rispondere.