Polpa di pomodoro: tra pesticidi e muffe, Altroconsumo ha trovato per noi le marche migliori

polpa di pomodoro migliore
Adobe Stock

Polpa di pomodoro, sugli scaffali prodotti con pesticidi e muffe. Scopriamo la classifica dei marchi migliori stilata da Altroconsumo per evitare brutte sorprese.

La qualità di diversi marchi di polpa di pomodoro è stata testata da Altroconsumo. L’indagine ha rivelato parecchie soprese molte delle quali si sono rivelate pessime.

polpa di pomodoro migliore
Adobe Stock

Il pomodoro è un ingrediente chiave della dieta mediterranea e un immancabile alimento sulle tavole degli italiani. Piatti deliziosi tipici delle tradizione richiedono l’aggiunta di polpa di pomodoro ma per far sì che il gusto sia quello ricercato è indispensabile scegliere il marchi giusto, quello che offre una polpa né troppo acida né troppo dolce oppure non troppo liquida né troppo densa. Un’altra preoccupazione da affrontare durante la scelta della bottiglia o lattina da comprare riguarda la possibile presenza di pesticidi o muffe nel pomodoro. Dopo le allerte su fragole, banane e tè, è il momento di capire quali sono i migliori marchi di polpe di pomodoro secondo l’indagine di Altroconsumo.

Polpa di pomodoro, l’indagine di Altroconsumo

L’indagine è stata condotta su venti tipologie di polpe presenti nei supermercati italiani. La ricerca ha voluto appurare la presenza di pesticidi nonché controllare la corrispondenza con quanto riportato sull’etichetta. In più, è stato valutato il rapporto qualità/prezzo. Altroconsumo, dunque, ha verificato il peso netto, l’elenco degli ingredienti, il lotto, lo stabilimento di produzione e informazioni simile presenti sull’etichetta. Un’attenzione particolare è stata riservata, poi, ad altri dati utili per i consumatori quali la percentuale di polpa usata, la modalità di consumazione consigliata, la modalità di conservazione prima dell’apertura del prodotto. Non dimentichiamo, poi, la ricerca di pesticidi e muffe, il peso sgocciolato, la presenza di impurità e la quantità di sale.

Ulteriori esami hanno analizzato la quantità di zuccheri presenti nella polpa, il PH, il residuo secco, l’acido lattico e la presenza o l’assenza di difetti. Ultimo aspetto oggetto di indagine è stato l’imballaggio con controllo del packaging e delle informazioni fornite al consumatore. Analisi complete, dunque, che hanno permesso di stilare un’accurata classifica.

La classifica finale

Il gradino più alto del podio spetta a Esselunga la cui polpa ha totalizzato 74 punti. Al secondo e al terzo posto troviamo le polpe di pomodoro De Rica (100% italiana con punteggio 73) e De Cecco (polpa a pezzettoni con punteggio 70). Fuori dal podio, sotto i 70 punti ma dalla buona qualità troviamo la polpa Mutti in finissimi pezzi, Petti il Polposissimo in finissimi pezzi, Conad finissima, Natura Toscana Bio e Carrefour Bio Polpa di pomodoro in succo di pomodoro. Seguono, poi, due marchi biologici di media qualità, Alce Nero e Naturasì.