Bonus da 750 euro, non c’è più tempo: domani sarà troppo tardi

Un Bonus da 750 euro è in scadenza. Il giorno 13 maggio sarà il termine ultimo per richiedere l’incentivo o i soldi spariranno come una una bolla di sapone. 

Un’incentivo legato alla mobilità è in scadenza. Si parla di un risparmio di 750 euro, come fare a dimenticarsi di approfittarne?

bonus 750 euro monopattini
Adobe Stock

Pochi anni fa una nuova moda ha iniziato a spopolare grazia all’attivazione di un Bonus da parte del Governo. Il riferimento è alle bici e ai monopattini elettrici, pratici, comodi e veloci per spostamenti lunghi ma non troppo. Una mobilità differente dalla macchina e dai mezzi di trasporto pubblico che è presto decollata non appena i cittadini si sono accorti di poter acquistare una bicicletta oppure un monopattino ad un costo decisamente basso. Ebbene, tutti coloro che hanno effettuato l’acquisto tra agosto e dicembre del 2020 hanno solo due giorni per poter ottenere il credito d’imposta per un valore fino a 750 euro. Un’opportunità imperdibile legata, però, alla contemporanea rottamazione di un mezzo inquinante contestualmente all’acquisto.

Bonus mobilità da 750 euro, chi sono i destinatari

A richiedere il Bonus mobilità sono i cittadini che dal 1° agosto al 31 dicembre 2020 hanno comprato un monopattino elettrico, una bicicletta elettrica oppure muscolare, un abbonamento ai mezzi di trasporto pubblico o ai servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile affiancando all’acquisto la rottamazione di un veicolo inquinante. L’ISEE non rientrava tra i requisiti di accesso alla misura.

Le risorse stanziate per il Bonus sono state 5 milioni di euro per un credito di imposta del valore massimo di 750 euro. Sarà l’Agenzia delle Entrate a calcolare l’importo del Bonus stabilendo la percentuale in base alle richieste pervenute e al Fondo di riferimento.

Come inoltrare la domanda

Per richiedere il Bonus da 750 euro occorrerà accedere al portale dell’Agenzia delle Entrate – come detto entro il 13 maggio – ed entrare nell’apposita sezione di riferimento. Si potrà così compilare il modulo ed inviarlo telematicamente. Ricordiamo che l’accesso all’area personale è possibile tramite identità digitale (richiedere lo Spid è semplice). Una volta concesso il credito d’imposta potrà essere utilizzato nella dichiarazione dei redditi dell’anno in corso riducendo le imposte dovute. La compilazione del modello 730 dovrà avvenire entro e non oltre il 30 settembre 2022 ma la prima data utile per ottenere il rimborso il prima possibile è il 31 maggio dell’anno in corso.