WhatsApp, Nespresso ti fa un regalo per la Festa della mamma: facciamo chiarezza

WhatsApp, in arrivo il concorso Nespresso dedicato alla Festa della mamma. Promette un ambito premio ma si sente odore di bruciato.

Una ricorrenza da festeggiare con un concorso indetto da Nespresso su WhatsApp, sarebbe bello se solo fosse vero. Si tratta dell’ennesima truffa ai danni dei cittadini onesti.

concorso Nespresso
Adobe Stock

L’azienda Nespresso, gli utenti, WhatsApp, sono tutte vittime dei cyber criminali che tentano di raggirare le persone per raggiungere biechi scopi. Ogni occasione è buona per lanciare trappole sui social oppure tramite e-mail o sms e se qualche settimana fa il raggiro è stato legato alla Pasqua, ora si collega alla Festa della mamma che cadrà domani, 8 maggio 2022. Un fantomatico concorso che promette un allettante premio ma che nasconde un finto link inviato su WhatsApp. L’invito è di partecipare ad un quiz per vincere una macchina del caffè Nespresso Vertuo. Un perfetto regalo per la propria mamma ma non bisogna cedere alla tentazione. E’ una truffa e per riconoscerla basterà apprendere alcune indicazioni.

WhatsApp e il concorso Nespresso, è l’ennesima truffa

Gli attacchi virtuali da parte di malintenzionati non si fermano nemmeno davanti alla Festa della mamma. Una ricorrenza speciale dedicata alla persona più importante della propria vita che viene rovinata da una subdola truffa. L’arrivo di un link inviato molte volte su WhatsApp è il primo segnale di allerta. Mai fidarsi delle catene sui social e dei messaggi con un numero eccessivo di ri-condivisioni.

E’ bene, poi, verificare tramite i canali ufficiali la veridicità di quanto affermato da un contenuto arrivato sull’app di messaggistica oppure su un social network. Nel caso del concorso Nespresso, ad esempio, basterà accedere al portale dell’azienda per verificare l’attivazione o meno del concorso per la Festa della mamma. Non essendoci indicazioni si capirà immediatamente che ci si trova dinanzi ad un tentativo di raggiro.

Altre indicazioni per riconoscere la truffa

Un dettaglio del concorso in circolazione deve far immediatamente sospettare che si tratti di una truffa. L’invito è di partecipare ad un quiz cliccando su un link. La Polizia Postale da tempo mette in allerta i cittadini dicendo di non cliccare su link provenienti da fonti non certe. Compiendo questo gesto si verrà riportati alla pagina del famoso quiz ma, dopo averlo completato con successo, verrà richiesto di inserire i dati della carta per fare una piccola donazione e poter, così, ricevere il premio. Secondo indizio per riconoscere la trappola, la richiesta di dati sensibili da comunicare subito online. L’accesso al proprio conto permetterà ai cyber criminali di poter rubare informazioni e soldi.

Attenzione, dunque, alle proposte che arrivano su WhatsApp e sui social, strumenti preferiti dai criminali al pari di e-mail e sms per la velocità di trasmissione dei link e per il maggior numero di potenziali vittime da colpire.