La bolletta è troppo alta, questo vi diranno: il dopo sarà ancora peggio

Al giorno d’oggi immaginarsi salvo da eventuali situazioni rischiose è di certo complicato. Il momento è duro è chiaro a tutti.

Quello che succede in questo nostro frastornato presente è sotto gli occhi di tutti. Oggi, viviamo situazioni, condizioni che probabilmente mai e poi mai avremmo immaginato di interpretare, di condividere simili momenti. La crisi, la pandemia, la guerra, tutte dinamiche che mettono in piedi scenari non ipotizzabili con estrema semplicità soltanto pochi anni fa. Il tutto in qualche modo potrebbe essersi incattivito, molto più di prima.

Truffa anziani

Al giorno d’oggi il sospetto è qualcosa che nasce in qualche modo spontaneo. Ciò che ci offre la cronaca di tutti i giorni non è di certo qualcosa di rassicurante. Continui riferimenti a truffe, tentativi costanti di raggiri, sul web e non solo. Oggi insomma, considerando le notizie he arrivano dall’esterno, possiamo davvero considerare la possibilità di temere ciò che circonda, non solo nella rete, ma anche purtroppo nel mondo reale, ciò che ci circonda praticamente.

Per quel che riguarda il web conosciamo bene ad esempio le solite mail o sms truffa che ci vengono proposte nel classico stile, con la classica impostazione insomma. Un contenuto accattivante, un link sul quale si invita a cliccare. Solita dinamica insomma che però nonostante tutto colpisce e fa vittime, giorno dopo giorno. Mai e poi mai avremmo infatti pensato di poter perdere i nostri risparmi grazie ad una mai, ed invece succede anche questo, purtroppo. Sempre più spesso. I numeri delle segnalazioni alle forze dell’ordine lo dimostrano.

La bolletta è troppo alta, questo vi diranno: attenzione ad aprire la porta di casa

L’inganno insomma potrebbe essere dietro la nostra porta di casa. Stando alle ultime segnalazioni infatti una delle truffe più diffuse negli ultimi mesi riguarderebbe proprio tentativi di raggiro che avvengono nella stessa casa delle vittime prescelte. La truffa della bolletta l’hanno definita. Operatori, finti operatori anzi di una determinata azienda che chiedono di visionare bollette e riempiono i malcapitati di informazioni inutili e confusionarie.

La proposta di un nuovo contratto la promessa del risparmio ed il gioco è fatto. Il risultato sarà quello di essere stati convinti a sottoscrivere contratti truffaldini che non faranno altro che spillare soldi su soldi alle vittime. Abbiamo visto quanto tutto ciò sia possibile. Spesso si scelgono anziani soli in casa per certe operazioni per giocare proprio sull’ingenuità e la buonafede insomma. Non c’è soltanto questa truffa purtroppo in giro, le cronache dicono anche tanto altro. Parlano ad esempio di malintenzionati che entrano in casa con le scuse più assurde per rubare soldi ai malcapitati di turno.

Uno dopo l’altro tentativi di truffe spesso non sventati ma raccontati e quindi utili in qualche modo a mettere in guardia altre potenziali vittime. L’informazione può essere anche questo, certo. L’informazione in questo caso, quella delle segnalazioni, del racconto della cronaca e di tanto altro tipo deve servire a mettere al riparo quante più persone possibili da certe situazioni. La finta bolletta, si combatte raccontando che tutto ciò è possibile e quindi mettendo tutti gli altri in guardia da questo.

Gli anziani soli in casa, possono in qualche modo a non fidarsi di quelli che provano ad entrare in casa propria senza nessun valido motivo, almeno apparentemente. Potrebbe sembrare complicato ma non lo è. La paura delle vittime spesso è controproducente e sempre più di frequente porta a situazioni davvero al limite, e purtroppo tanto rischiose.