Monete, attenzione alle valutazioni: il corpo armato può valere tantissimo

Ci sono esemplari di monete che spesso non riescono a trovare come detto la giusta collocazione il giusto posto insomma nella storia. Esemplari che puntualmente scrivono pagine importanti in quelle che sono le vicende dei paesi che provvedono al loro conio e che hanno bisogno del giusto tempo, anche se non sempre per fare in modo che maturino certe condizioni.
portafoglio monete 2 euro
Pixabay

Monete che in qualche modo appartengono di diritto alla storia di quel determinato paese, che contribuiscono ad accrescere anche, perchè no l’interesse degli stessi collezionisti per quelle specifiche dinamiche. Ci troviamo insomma di fronte a situazioni che non fanno altro che aumentare il prestigio ed il fascino che aleggia intorno ad alcuni esemplari resi eterni non solo dagli eventi ma già dalla sola idea alla base della loro concezione. Pezzi di storia insomma, nient’altro.

Cosi come abbiamo avuto modo di vedere di leggere attraverso il web, in passato, nonostante la giovane età, l’euro riesce a piazzare alcuni suoi esemplari tranquillamente sul mercato a prezzi realisticamente molto alti alcuni suoi esemplari particolarmente prestigiosi. I vari paesi dell’unione, nello specifico utilizzano il taglio da 2 euro per celebrare eventi attraverso il conio o commemorare personaggi illustri di quel determinato paese. Non è la prima volta insomma che esemplari di 2 euro giungono agli onori delle cronache tra i collezionisti di ogni parte del mondo.

Monete, attenzione alle valutazioni: l’Arma de Carabinieri ed un futuro dal successo assicurato

Carabinieri 2 euro
In passato, in quanto a tempistiche di conio, il nostro paese ha riservato proprio al taglio da 2 euro alcuni esemplari resi celebri dallo stesso mercato collezionistico. Tra questi spicca sicuramente quello con sopra impresso il volto di Dante Alighieri. In quel caso parliamo di una moneta dal valore attuale non di certo altissimo ma che tra qualche anno di sicuro saprà farsi valere tra quelle dinamiche che in qualche modo regolano lo stesso contesto collezionistico.
All’estero uno degli esempi maggiormente tenuti in considerazione dai collezionisti di tutto il mondo è quello che riguarda una moneta da 2 euro coniata nel Principato di Monaco nel 2007. Protagonista l’ex principessa Grace Kelly. L’occasione, all’epoca fu rappresentata dal ricorrere del 25esimo anniversario dalla morte della principessa in un tragico incidente d’auto nel 1982. Coniata in pochi esemplari. Riservata quindi in partenza al mercato collezionistico. La moneta in questione vale oggi, in perfette condizioni di conservazioni una cifra pari a non poche migliaia di euro.
Nel nostro paese a tenere testa nell’ultimo periodo è sicuramente la moneta commemorativa dell’Arma dei Carabinieri. Coniato nel 2014 in occasione dei 200 anni del corpo armato l’esemplare vale ancora oggi non moltissimo, meno di dieci euro per la precisione. Discorso diverso per la versione della stessa moneta nel blister originale lanciata dalla Zecca di Stato ed in vendita sulla stessa piattaforma. Prezzo 49 euro. Oggi lo stesso esemplare lo si può trovare ad un prezzo che gravita intorno ai 100 euro.
La moneta in questione ritrae su una delle due facciate una immagine molto particolare. Si tratta della scultura “Pattuglia dei Carabinieri alla Tormenta” di Antonio Berti opera oggi conservata presso i giardini di Sant’Andrea al Quirinale. 20mila gli esemplari lanciati in una prima fase. Oggi gli stessi non decollano in quanto a valore ma mantengono ad ogni modo un elevatissimo prestigio riconosciuto nella stessa comunità dei collezionisti. La speranza per molti di loro è che il valore stesso dell’esemplare possa aumentare nel corso dei prossimi anni.
Monete insomma destinate a durare nei decenni, nei secoli. Pezzi di storia ai quali si riconosce un valore non solo economico, ma complessivo, elevatissimo. I collezionisti insomma attendono, un potenziale affare potrebbe diventare presto certezza per loro.