Bonus stufa a pellet, buone notizie in arrivo: l’agevolazione che non ti aspetti

Buone notizie in arrivo per tutti coloro che desiderano fruire del bonus stufa a pellet. Entriamo nei dettagli per vedere tutto quello che c’è da sapere in merito.

Anche nel corso del 2022 sarà possibile beneficiare di importanti agevolazioni, come quella per l’acquisto e la messa in opera di una nuova stufa a pellet. Ecco chi ne ha diritto e come funziona.

bonus stufa a pellet
Foto © AdobeStock

Spesso sembra quasi non farci caso, eppure sono davvero molti i dispositivi a nostra disposizione che puntualmente utilizziamo e che finiscono per avere un peso non indifferente sul costo finale delle bollette di luce e gas che poi andremo a pagare. Proprio in tale ambito, pertanto, non può non destare preoccupazione l’aumento generale dei prezzi. Proprio partendo da questo scenario nasce il desiderio di molti di optare per fonti di riscaldamento alternative.

In particolare sono in molti a decidere, ad esempio, di acquistare una stufa a pellet. Ebbene, proprio soffermandosi su quest’ultima interesserà sapere che nel corso del 2022 sarà possibile beneficiare di importanti agevolazioni, come quella per l’acquisto e la messa in opera di una nuova stufa a pellet. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Bonus stufa a pellet, buone notizie in arrivo: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere che risparmiare sulla bolletta per il riscaldamento è possibile, semplicemente sfruttando questi tre trucchetti. Sempre in tale ambito, inoltre, interesserà sapere che nel corso del 2022 sarà possibile beneficiare di importanti agevolazioni. Tra queste, ad esempio, si annoverano quelle per l’acquisto e la messa in opera di una nuova stufa a pellet.

In realtà non si tratta di un vero e proprio bonus, bensì, come riportato su Informazione Oggi, di una detrazione da applicare al momento dell’acquisto, della messa in opera o sostituzione di una stufa a pellet. È possibile beneficiare di una detrazione, ad esempio, nel caso in cui si sia già beneficiato di un’agevolazione per la ristrutturazione e la riqualificazione del proprio immobile.

Bonus stufa a pellet, buone notizie in arrivo: occhio a Ecobonus e bonus ristrutturazioni

Entrando nei dettagli è possibile richiedere la relativa detrazione grazie all’Ecobonus che permette di ottenere una detrazioni Irpef tra il 50 e l’85%, anche in caso di sostituzione di un vecchio impianto. In caso di acquisto e montaggio di un impianto di riscaldamento in una casa indipendente, la detrazione è pari al 50% sulla spesa complessiva non superiore a 30 mila euro.

Nel caso in cui si tratti di condomini, la detrazione va dal 70 al 75% per una spesa non superiore a 40 mila euro per ogni unità immobiliare. La detrazione va dall’80% all’85% in presenza di una spesa che non superi quota 136 mila euro, da moltiplicare sempre per ogni unità immobiliare. In alternativa è possibile usufruire di una detrazione del 50% per la stufa a pellet, su una spesa non superiore a 96 mila euro, grazie al bonus ristrutturazioni.

Per poter beneficiare di quest’ultimo, le detrazioni andranno inserite nella dichiarazione dei redditi, in 10 rate da suddividere in 10 anni. Una buona notizia, quindi, per tutti coloro che desiderano acquistare una stufa a pellet che grazie all’Ecobonus o al bonus ristrutturazioni potranno beneficiare di importanti agevolazioni.