Pensione a 40 anni, non è un miraggio: la soluzione che non ti aspetti

Andare in pensione all’età di 40 anni è, in determinati casi, possibile. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Sempre più giovani volgono un occhio di riguarda ad un particolare programma che permette di uscire dal mondo del lavoro già all’età di 40 anni. Ma come è possibile? Ecco come fare.

pensione 40 anni
Foto © AdobeStock

Il lavoro nobilita l’uomo in quanto permette di ottenere i soldi necessari per riuscire a sostenere le varie spese con cui ci ritroviamo a dover fare i conti. A partire dalla spesa settimanale, passando per le bollette e il carburante, fino ad arrivare alle varie esigenze della vita quotidiane, d’altronde, sono tante le volte in cui ci ritroviamo a dover sborsare del denaro.

Allo stesso tempo non si può negare come l’attività lavorativa si riveli essere spesso fonte di problemi per via dei vari impegni e scadenze da rispettare. Proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere che andare in pensione all’età di 40 anni è, in determinati casi, possibile. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Pensione a 40 anni, non è un miraggio: tutto quello che c’è da sapere

Per poter accedere al trattamento pensionistico, come noto, bisogna essere in possesso di determinati requisiti sia dal punto di vista dei contributi che anagrafico. A tal proposito abbiamo già visto come, ad esempio, per poter ottenere la pensione di vecchiaia sia fondamentale anche la presenza di un terzo requisito. In assenza di quest’ultimo, infatti, non è possibile ottenere l’assegno.

Sempre in tale ambito, inoltre, interesserà sapere che sempre più giovani volgono un occhio di riguarda ad un particolare programma che offre la possibilità di uscire dal mondo del lavoro già all’età di 40 anni. Ma come è possibile e soprattutto come funziona? Ebbene si tratta del cosiddetto metodo FIRE, acronimo di “Financial Independence, Retire Early” che tradotto significa: “Indipendenza finanziaria, pensione in anticipo“.

In pratica non si tratta di andare in pensione in anticipo con il trattamento pensionistico erogato dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Bensì si presenta come un programma di pianificazione finanziaria dei risparmi che consiste nel ridurre le spese e mettere da parte più soldi possibili grazie ai quali poter vivere in futuro di rendita. A tal fine i soggetti che decidono di seguire questo metodo cercano di risparmiare buona parte del reddito.

In particolare, in base alla teoria sviluppata da Bengen, per uscire dal mondo del lavoro all’età di 40 anni bisogna risparmiare mediamente 25 volte di più rispetto a quello che si spende nel corso di un anno per mantenersi. Come è facile intuire si tratta di una somma di denaro particolarmente alta.

Proprio per questo motivo non stupisce che non tutti riescano a metterla da parte prima del raggiungimento dei 40 anni di età. Per questo motivo, ad esempio, in molti possono decidere di voler smettere di lavorare ad un’età diversa, avendo in questo modo più tempo a disposizione per mettere da parte più denaro e uscire dal mondo del lavoro prima del previsto.