Canone Rai, addio bolletta: come potremmo pagarlo, scenario inaspettato

A breve diremo addio al pagamento del canone Rai in bolletta e diverse sono le ipotesi in merito alle modalità di riscossione di tale imposta. Ecco cosa c’è da aspettarsi.

Occhio alle novità inerenti il canone Rai che a breve potrebbe dire definitivamente addio all’addebito direttamente in bolletta. Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

canone rai bolletta tv
Foto © AdobeStock

Tra i mezzi di comunicazione più apprezzati e utilizzati si annovera senz’ombra di dubbio la televisione. Non stupisce, quindi, che sia presente ormai in quasi tutte le abitazioni, offrendo così la possibilità di poter accedere a varie informazioni in modo facile e veloce. Per poter vedere i vari canali, però, bisogna provvedere al pagamento del canone Rai.

Quest’ultimo, ormai da qualche anno a questa parte, viene addebitato in bolletta. Una situazione che potrebbe a breve cambiare, tanto da chiedersi quali potrebbero essere le nuove modalità di pagamento con cui dover fare i conti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da aspettarsi.

Canone Rai, dal 730 alla tassa sulla casa: occhio alle modalità di pagamento, cosa c’è da aspettarsi

In attesa di vedere se nei prossimi anni il pagamento del canone Rai verrà esteso a tutti i dispositivi elettronici, quali smartphone, tablet e pc, interesserà sapere che a breve potremmo ritrovarci a dover dire addio al relativo addebito in bolletta. Come imposto dall’Unione Europea, infatti, a partire dal 2023 tale imposta potrebbe sparire dalla bolletta.

Sorge quindi spontanea una domanda: come pagheremo il canone Rai? Diverse sono le ipotesi in merito, come ad esempio quella di rendere il canone Rai una tassa sulla casa, come ad esempio avviene in Francia, oppure sull’automobile come invece avviene in Israele. Tra le alternative possibili, poi, si annovera quella di inserire il canone per la tv di Stato nella dichiarazione dei redditi 730.

Uno scenario che non passa di certo inosservato e che crea già i primi malcontenti. Come già detto, comunque, si tratta solo di ipotesi. Non sono ancora disponibili, infatti, informazioni certe in merito. Non resta quindi che attendere le prossime mosse del governo e vedere come deciderà di far pagare, a partire dal prossimo anno, il canone Rai che sembra pronto a dire definitivamente addio all’addebito diretto in bolletta.