Acqua minerale che passione, le italiane tra le migliori: ecco la classifica

Una notizia che di certo farà piacere a tutti gli amanti delle acque in bottiglia, a quelli insomma che proprio non ci rinunciano.

Ci sono gusti e gusti, questo è risaputo e vale praticamente per ogni cosa. Una indagine molto particolare ha dato vita ad una speciale classifica, a tratti sorprendente, che dimostra ancora una volta quanto i prodotti di casa nostra rappresentino una eccellenza riconosciuta in ogni parte del mondo. Anche in questo settore, forse inaspettatamente per molti.

Acqua minerale
Fonte Adobe Stock

Come ben sappiamo l’origine delle nostre acque, di quelle che abitualmente e quotidianamente consumiamo può essere di varia natura. D’acquedotto, sorgiva insomma ad ognuno la propria. A caratterizzare il tutto ci pensano poi la purezza della stessa acqua. Analisi cliniche evidenziano ad esempio per definire la purezza del prodotto stesso determinati parametri che badano soprattutto a due fattori. Il livello di iodio ed il residuo fisso. Parliamo in pratica, della presenza di sale e minerali presenti nella nostra acqua.

Una delle problematiche maggiormente riscontrate per quel che riguarda la maggioranza delle acque imbottigliate risiede proprio nella natura delle stesse. L’involucro di plastica che spesso può rilasciare residui dannosi. La guida alimentare Gayot ha stilato un elenco delle dieci migliori acque imbottigliate presenti in commercio. Un’impresa di certo non semplice considerata la mole di dati e di fattori da tenere in considerazione. Il risultato per il nostro paese e per i nostri cittadini è di fatto strabiliante.

Acqua minerale che passione, le italiane tra le migliori: l’acqua Smeraldina in cima al mondo

La sorpresa guardando la classifica delle migliori acque minerali al mondo risiede nella collocazione di un’acqua italiana. La Smeraldina, acqua che sgorga ai Monti di Deu in Sardegna, nei pressi di Tempio Pausania. Parliamo di un’acqua imbottigliata a 600 metri sopra il livello del mare. Filtrata in modo naturale dopo il suo sorgere da rocce granitiche sotterranee. Lo stesso prodotto, nel 2019 era risultato vincitore del “Berkeley Springs International Water Tasting”. Nel 2022 invece la classificazione al terzo posto. Oggi insomma l’ennesimo riconoscimento per quest’acqua che a tutti gli effetti rappresenta l’ennesima eccellenza del nostro spesso bistrattato paese.

Tra le sue caratteristiche principali si riscontrano una serie dinamiche che la rendono povera di sodio e solfati consentendole di riscontrare la caratteristica di un basso residuo fisso pari a soli 142 milligrammi per litro. Inoltre l’acqua Smeraldina ha ricevuto le certificazioni tra riguardanti la sicurezza alimentariedell’americana FDA e del BRC. L’ennesima eccellenza insomma della nostra terra. Settore molto particolare quello delle acque che spesso risente di numerosi fattori che contribuiscono non sempre a renderle sicurissime da bere.

Ad ogni modo è chiaro che principalmente in molti casi influisce il gusto, l’aspetto economico poi non è certo secondario considerato il costo di certe acque minerali. Una situazione spesso sottovalutata che però può portare a numerose riflessioni in merito a scelte e preferenze. Ad oggi insomma possiamo essere certi di rappresentare, come Italia, una solida eccellenza in un settore tanto complesso quanto delicato. Analisi su analisi per controllare il livello di qualità dei prodotti, test clinici periodici. Settore sicuramente delicato e riconosciuto in tutto il mondo proprio per la qualità dei prodotti. Di certo un motivo d’orgoglio per l’Italia.