Bonus 1000 euro 2022: tutti i lavoratori che possono sorridere

Il bonus 1000 euro 2022 spetta ad una particolare categoria di lavoratori. Ecco cosa bisogna fare per richiederlo e quando arriva 

A tal proposito sono attese le istruzioni da parte dell’Inps per capire come procedere per potersi accaparrare questo importante bonus.

Bonus 1000 euro 2022
Fonte Adobe Stock

La legge di Bilancio 2022 ha previsto per una determinata categoria di lavoratori un bonus da 1000 euro. A tal proposito sono stati stanziati 5 milioni di euro. Verranno dispensati solo a chi risponde a determinati parametri.

Andiamo a scoprire tutto ciò che riguarda questo indennizzo a partire dalla platea di beneficiari, passando per la modalità di richiesta fino ad arrivare ai tempi entro i quali si attuano le procedure.

Il primo aspetto da sapere è che il bonus spetta solo ai lavoratori fragili. Sono coloro che hanno delle malattie preesistenti. Quindi, in caso di contagio da covid-19 potrebbero essere esposti a conseguenze piuttosto gravi. È indispensabile la certificazione rilasciata dai competenti organi medico legali che attesti una condizione di rischio derivante da patologie oncologiche o che comportino immunodepressione. 

Bonus 1000 euro 2022: requisiti richiesti e tempistiche previste

Il comma 969 dell’articolo 1 della legge di Bilancio 2022 stabilisce i limiti di azione. Prevede che il contributo venga erogato dall’Inps una tantum ai lavoratori dipendenti del settore privato:

  • che hanno diritto all’indennità di malattia dell’Istituto, 
  • che nel 2021 hanno ricevuto l’indennità prevista dal decreto Cura Italia.

È necessario che il lavoratore non possa lavorare in modalità agile. Infatti il bonus viene concesso a chi ha raggiunto il limite massimo di giorni di malattia indennizzabili. Non concorre alla formazione del reddito. Di conseguenza non è soggetto a tassazione. 

La domanda dovrà essere presentata all’Inps, che avrà il compito di gestire le erogazioni. Nell’istanza bisognerà inserire un’apposita autocertificazione che attesti il possesso dei requisiti richiesti per ottenere l’ammortizzatore sociale.

Per quanto concerne le scadenze e l’arrivo del bonus non ci sono ancora novità rilevanti. L’istituto di Previdenza Sociale non ha ancora pubblicato la circolare con le istruzioni e termini da dover rispettare. 

Quindi, tutto è ancora in fase di stallo. Non resta che attendere le direttive su come procedere per poter inoltrate la richiesta e poi ottenere il bonus da 1000 euro per lavoratori fragili.